Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ai Confidi 10 milioni dalla Regione

aiuti ai consorzi di garanzia collettiva

Daniele Fichera -assessore alla piccola e media impresa Regione Lazio Daniele Fichera, assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato della Regione Lazio, ha annunciato che sono stati erogati dalla Regione Lazio 10 milioni di euro in favore di Confidi che hanno presentato regolare richiesta nel settembre scorso.  

I Confidi sono consorzi di garanzia collettiva dei fidi che mettono a disposizione risorse per agevolare le piccole e medie imprese nell’accesso al credito. Sono 19 quelli che, a Roma e nel Lazio, che sono stati finanziati con questi dieci milioni di euro. L’intervento era previsto nel pacchetto anticrisi della finanziaria regionale 2009, documento con il quale la Regione,  insieme al fondo per la patrimonializzazione delle Pmi e a quello per la riscossione dei crediti vantati dalle imprese nei confronti delle PA, ha messo in campo complessivamente 120 milioni di euro.

Nel pacchetto anticrisi si riconosce il ruolo dei Consorzi Fidi nel supporto alle piccole imprese: un aiuto nella gestione del rapporto banca-azienda, non sempre semplice e ancor più difficoltoso in questo periodo di crisi economica. Come spiega Fichera, «con il fondo messo a disposizione dalla Regione, saranno più di 2.500 le imprese che beneficeranno del finanziamento e che potranno realizzare investimenti per lo sviluppo e la crescita della propria attività». Attraverso iniziative di sostegno ai Confidi più dinamici, si mettono infatti in condizione le piccole e medie imprese di essere fornite di risorse maggiori per sostenere le garanzie di fronte alle banche.

L’iniziativa ha avuto un buon successo. I dati mostrano come nel corso del 2009 grazie all’attività dei Confidi sono stati attivati oltre 300 milioni di euro di crediti alle piccole e medie imprese del Lazio: su base annua, si tratta di un aumento superiore al 35 %.   
 
Antonio Scafati
 
 

[10-03-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE