Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Municpio: Lo Scrutinio Infinito, Attesa per i Consiglieri Eletti

Sono già pronti i nomi dei consiglieri eletti nei municpi III e XVII, in quest?ultimo a totalizzare il maggior numero di voti è stato Luigi Avveduto di alleanza nazionale, con 757 preferenze. Anche nel muncipio di san Lorenzo e piazza Bologna il primo degli eletti siede sul banco dell'opposizione, ma è una donna: si tratta di Emma Renelli di alleanza nazionale con circa 600 voti. Per tutti gli altri municipi bisognerà ancora attendere e non poco.

A una settimana dalla chiusura dei seggi per le elezioni amministrative, i candidati ai 19 parlamentini circoscrizionali aspettano ancora il verdetto dello spoglio delle schede. Una lentezza anomala che ha portato a rimandare di giorno in giorno, la conferma dei risultati. Colpa dei verbali delle sezioni, risultati pieni di errori e di sviste. Colpa del voto disgiunto, in base al quale molte schede sono state annullate, ma l'annullamento è stato poi contestato dai rappresentanti di lista. Colpa anche del ponte per il 2 giugno che ha provocato un ralentamento del lavoro delle commissioni incaricate di rivedere i verbali.

E' nel seggio centrale di ogni municipio che confluiscono i voti delle singole sezioni. Qui vengono ricontati seggio per seggio partito per partito candidato per candidato prima di arrivare all'ufficio elettorale centrale dove vengono registrati i dati definitivi. In ciascun municipio le operazioni sono effettuate da una commissione per composta da 4 membri e un segretario, cancelliere del tribunale, e presieduta da un magistrato, spesso è molto impegnato?da qui derivano molti ritardi. Nel XVI municipio ad esempio il magistrato assente da giovedì tornerà mercoledì prossimo e solo allora riprenderanno i lavori.

Fermi da giovedì anche i controlli dei verbali nel X, XII e XVIII municipio dove si è ripreso oggi a ricontare e serviranno almeno un altro paio di giorni. Degli ottomila candidati, pochi quelli che contano su uno scarto ampio, comunicato dai rappresentanti di lista, che possa già dare loro la certezza di essere stati eletti e di andare a comporre il consiglio locale che conta 24 componenti. Tantissimi invece i candidati in bilico, che cullano la speranza di farcela, magari, per un pugno di voti.

LParisi

[05-06-2006]

 
Lascia il tuo commento