Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Bus e Tram sporchi e irregolari

bocciati dall'authority

Dopo gli utenti romani ora anche l’autorithy boccia il servizio pubblico di superficie. In pagella, l’Atac, secondo l’organismo di controllo, e’ sotto la sufficienza e per la seconda volta e’ rimandato a settembre in materie come regolarita’ delle corse, livello di pulizia e affollamento.

Il servizio non e’ uguale ovunque: alcune linee in certe orari sono vuote, in altre e’ impossibile salire per i tanti passeggri a bordo. Alcuni bus passano troppo spesso, altri troppo poco.

Rispetto al rapporto dell’estate questa volta c’è un peggioramento quanto a sporcizia e cattivi odori: questo certamente in parte da addebbitare all’incivilta’ e alle inadeguate abitudini igeniche di qualcuno. Ma viene alla mente che qualche anno fa i parigini, tanto era il maleodore sui mezzi pubblici che bandirono un concorso per trovarvi rimedio, col rusltato che incrementarono le pulizie anche a meta’ del turno e spruzzando nuvole odorose a intervalli regolari da bocchette create nelle stazioni del metro’.

Alla bocciatura risposnde Fulvio Vento, presidente di Atac, dicendo che il fatto che i bus passino tropppo spesso restando vuoti e’ un dato positovo. Per la sporcia punta il dito sui passeggeri.
Piu’ saggiamnete l’amministratore delegato di trambus Filippo Allegra promette, scusandosi, di aumentare glin sforzi per un servizio migliore. E sottolinea i dati positivi sull’operato degli autisti.
Devia infine il colpo l’assessore alla mobilita’ Mauro Calamante dicendo che si sta puntanto tutto sul controllo satellitare.

[16-02-2007]

 
Lascia il tuo commento