Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La bisbetica domata

La celebre commedia shakespeariana al Teatro Ghione

Selene Gandini e Alessandro Parise vestono i panni di Caterina e Petruccio ne “La Bisbetica Domata” di William Shakespeare, diretti da Caterina Costantini, in scena al Teatro Ghione fino al 7 marzo.

La Costantini ritorna così al capolavoro shakespeariano dopo qualche anno, quando ne era stata interprete e protagonista insieme a Lando Buzzanca.

“La Bisbetica Domata” è una festa di trame incrociate, scambi d'identità, manipolazioni linguistiche. In una Padova reinventata dall'autore, viene descritta la vigorosa conquista dell'irrequieta Caterina da parte del caparbio veronese Petruccio. Non tutti sanno però che il testo shakespeariano è contenuto in una cornice che rende i due protagonisti personaggi di una rappresentazione teatrale cui altri personaggi assistono in scena. Una commedia nella commedia, quindi. Shakespeare, in questa commedia, dimostra la sua personale sensibilità critica nei confronti del ruolo della donna del suo tempo ed analizza con grande abilità la psicologia femminile. Egli si oppone alle fredde regole sociali dei matrimoni combinati per interesse o prestigio delle famiglie e, nella figura di Caterina, ci mostra con ironia i conflitti interiori di una moglie domata dal matrimonio. Caterina mostra, al contempo, la sottile intelligenza femminile, il coraggio e l’ostinazione che la sorreggono nel rapporto difficile con Petruccio.

Nell’allestimento della regista, a fare da controaltare ad una Caterina/Bisbetica, che appare fisicamente fragile, troviamo la sorella minore Bianca, interpretata da un’attrice di colore, la brava Fatima Ali Abdirashid. Una scelta ben precisa, per giocare con le apparenze, per dimostrare che non tutto ciò che appare è reale. L’animo di bianca che dovrebbe essere gentile è in realtà un animo oscuro. Caterina e Bianca sono dunque il contrasto tra l’essere e l’apparire.

A completare il cast artistico, troviamo Fernando Cormick, Vincenzo De Luca, Flaminia Fegarotti, Enrico Franchi, Federico Frignani, Gabriele Granito, Alberto Mancini, Saverio Mattei, Rodolfo Medina, Diego Maria Pianese e Vita Rosati. I costumi sono di Graziella Pera, mentre le musiche di Luciano Francisci e Stefano Conti.

[02-03-2010]

 
Lascia il tuo commento