Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Mostre Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Mostre Roma
 
 

La poesia della porcellana, l'anima del vetro

l’arte di Iko Itsuki e Izumi Ōki a Roma.

Di Nunzia C.

L’Istituto Giapponese di Cultura inaugura, il 4 marzo 2010, l’esibizione “LA POESIA DELLA PORCELLANA, L’ANIMA DEL VETRO :  l’arte di Iko Itsuki e Izumi Ōki  in Italia”. In collaborazione con la Fondazione Italia Giappone, con il patrocinio dell’Ambasciata del Giappone, Ministero degli Affari Esteri e Comune di Roma, la mostra è un’ampia selezione di opere in  porcellana dell’artista Iko Itsuki e di opere in  vetro dell’artista Izumi  Ōki.  

Porcellana e vetro si incontrano e confrontano in un dialogo artistico che vede il sovrapporsi di passato e futuro,  tradizione e modernità, colore e luce. Itsuki ed Ōki sebbene differenti per sensibilità e tecnica sono accomunate da una profonda eleganza  stilistica, unita ad un acuta precisione propria della cultura giapponese. I richiami raffinati dell’Oriente nelle porcellane di Itsuki ed i riflessi di luce catturati nelle opere minimali ed allo stesso tempo elaborate di Ōki lasciano lo spettatore immerso in una dimensione artistica intima e suggestiva.  

La poesia della porcellana di Itsuki nasce e vibra attraverso i colori delle sue opere. In molte di esse, si evince la lunga esperienza lavorativa maturata presso l’atelier fiorentino di Emilio Pucci dove Itsuki si appassiona e apprende la combinazione dei colori.

Ormai da 30 anni in Italia, l’artista ha lavorato anche come designer di tessuti presso la Contessa di Colbertaldo a Roma. Tali esperienze nel settore creativo della moda hanno evidentemente influenzato la sua arte pittorica che comunque mantiene come soggetto principale elementi tipici della tradizione giapponese. Per tre anni Itsuki ha partecipato come giudice al Concorso Internazionale di Decorazione su Porcellana a Tokyo, ha esposto sia in Italia che in Giappone.

L’anima del vetro di Izumi Ōki, invece,   prende forma catturando il vuoto e la luce. Piccole, medie e grandi lastre di vetro si uniscono dando vita ad effetti prospettici e disegni sempre diversi. Sono opere trasparenti come l’acqua che richiamano alla purezza e semplicità dell’arte giapponese ma allo stesso tempo progettuali, precise, impeccabili: richiamo alla disciplina etica ed artistica tipica della tradizione nipponica. Come Itsuki, anche Ōki è da molti anni in Italia, si è diplomanta all’Accademia di Belle Arti di Brera, nel corso di scultura di Giancarlo Marchese, partecipando nell’1985 alla Biennale di Venezia.  

La mostra è  visitabile a ingresso libero dal 5 marzo al 17 aprile.
 
LA POESIA DELLA PORCELLANA, L’ANIMA DEL VETRO : l’arte di Iko Itsuki e Izumi Ōki in Italia.

5 marzo-17 aprile 2010

Ingresso Libero

Istituto Giapponese di Cultura www.jfroma.it

Via Gramsci 74, 00197 Roma.

Tel. 063224754

[28-02-2010]

 
Lascia il tuo commento