Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Un sogno di famiglia con Enrico Montesano

Torna al Sistina una inedita commedia con musiche sui valori del nostro tempo

Enrico Montesano Di Alessandro Tiberi

Torna al Sistina Enrico Montesano, uno degli interpreti più amati di sempre. E torna con una inedita commedia con musiche dal titolo “Un sogno di Famiglia”, scritta insieme ad Anna Maria Carli e Francesco Asioli, ed interpretata con Sandra Collodel, Prospero Richelmy, Biancamaria Lelli, Maurizio Aiello Goffredo Maria Bruno, Francesca Ceci, Simone Finotti, Martina Vaschetta e il piccolo Gianluca Grecchi.

Si tratta di uno spettacolo divertente e amaro sui valori del nostro tempo. “L’idea di questa commedia – spiega Montesano - nasce dalle riflessioni sugli accesi dibattiti e le innumerevoli analisi critiche sul successo e/o la presunta crisi dei reality show in Italia”.

 “Un sogno di famiglia” racconta le vicende di un nucleo familiare (ancora) normale, che viene messo a dura prova dalla manipolazione e dalla strumentalizzazione operata dal media dominante, per fare spettacolo e per suscitare la curiosità e l’affezione di quel “certo” grande pubblico, affetto da telefagìa. “In una realtà televisiva dove non basta più apparire per essere, ma è necessario anche essere attori di se stessi – prosegue il popolare attore - la nostra famiglia si presta al gioco, certa dei legami profondi che legano l’uno all’altro tutti i componenti, certa che il mondo dello spettacolo oggi può cambiare la vita anche della gente normale. Il people show, per dirla con un’altra parola ‘italiese’, dove lo spettatore diventa sempre più protagonista mettendo sulla scena la vita vera o presunta tale”.

Il doppio gioco di chi sacrifica parte della propria riservatezza (la cosiddetta “privacy”…) per raggiungere il proprio scopo e di chi si appropria dell’esperienze e dell’emozioni altrui girandole e orientandole più o meno palesemente, dunque, sono il tema della commedia, che non vede nella televisione in se e per se il mezzo da combattere ma nel suo strapotere ed uso infetto, nella telecrazia, nell’obbedienza alla pubblicità, nella capitolazione di fronte al potere televisivo. “I veri protagonisti – conclude Montesano - rimangono però i valori veri, quelli in cui la gente si riconosce e di cui mostra di avere sempre più bisogno, il senso profondo della famiglia, l’altruismo, l’onestà dei sentimenti, che se pur messi alla prova, alla fine trionfano. Una commedia brillante con  momenti di verità che non annullano il forte filo conduttore dei sentimenti”.

Il Teatro Sistina è  in via Sistina 129. Telefono: 06 4200711.

Prenotazioni telefoniche, dal lunedi al venerdi dalle ore 10 alle ore 14, al numero 06 42007130 e-mail prenotazioni@ilsistina.com 

[18-02-2010]

 
Lascia il tuo commento