Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Wolfman

di Joe Johnston. Con Benicio Del Toro, Anthony Hopkins

di Svevo Moltrasio

Tornato a casa dopo la misteriosa sparizione del fratello, l'attore Lawrence si ritrova a confrontarsi con il padre. Intanto in paese si diffonde la paura per inquietanti credenze legte alle notti di luna piena..

Dopo una travagliata produzione, con rinvii e cambi di regia, arriva sugli schermi la nuva versione de L’UOMO LUPO, film del ’41. Di portare a termine le riprese se n’è occupato Joe Johnston, mentre il ruolo da protagonista è stato affidato a Benicio Del Toro, tra i maggiori sostenitori di questo nuovo adattamento. Al primo weekend in patria il botteghino sembra esser stato clemente con un incasso discreto.

Il mito del lupo mannaro è rispolverato mantenendo le atmosfere e le ambientazioni classiche, ovvero la campagna londinese, con escursioni nella capitale inglese, sul finire del XIX° secolo. Da questo punto di vista non siamo troppo distanti dal recente SHERLOCK HOLMES, fatta eccezione per l’inevitabile onnipresenza della luna piena che esaspera il tono crepuscolare e gotico della vicenda. Nella narrazione vede alternarsi anche qualche breve flash back intento a sottolineare il tema edipico che caratterizza il protagonista.

Il lavoro di Johnston non si evidenzia per particolari trovate, ed anzi la messa in scena è piuttosto monotona con continui ruggiti e apparizioni inquietanti da sotto il letto o da dietro l’angolo, nella ricerca dello spavento più elementare. Nonostante la dose massiccia di sangue e budella, i brividi sono davvero pochi e spesso affiora un senso di disordine dovuto forse alla travagliata lavorazione. Anthony Hopkins ormai recita con il pilota automatico e anche il resto del cast, per colpa di una scrittura dei personaggi ridotta all’osso, rimane nell’anonimato. Unica scena degna di nota, grazie anche ai discretti effetti speciali, la trasformazione in pubblico nel manicomio con carneficina successiva.

 

 

 


Secondo te quanti euro merita??
 

[17-02-2010]

 
Lascia il tuo commento