Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Da sapere
 
» Prima Pagina
 
 

L'arte di Edward Hopper

fino al 13 giugno mostra a via del Corso

Uno dei più grandi artisti americani del XX secolo approda a Roma. Fino al 13 giugno il  museo “Fondazione Roma” dedicherà ad Edward Hopper un’esposizione di oltre 170 opere tra oli, acquerelli e disegni.

La narrazione antologica sarà accompagnata dall’approfondimento sul metodo di lavoro di Hopper, estremamente complesso e rigoroso, grazie all’accostamento dei disegni preparatori fino alle opere finite, un lavoro pittorico minuzioso comprensibile dai tanti schizzi di studio della luce che sono sfociiati nel quardro “Morning sun” in cui la modella è la moglie Jasephine Nivison.

Suddivisa in sette sezioni, la mostra ripercorre tutta la produzione di Hopper dagli anni in cui studiava a Parigi - con il capolavoro di questo periodo Soir Bleu - fino al periodo “classico” e più noto degli anni ‘30, ‘40 e ‘50. Tra i capolavori in mostra: Cape Cod Sunset, Second Story Sunlight e a Woman in the Sun.

La mostra sarà arricchita da un importante apparato biogafico e storico, in cui vine ripercorsa la storia americana dagli anni ’20 agli anni ’60 del XX secolo: la grande crisi, il sogno dei Kennedy e il boom economico.

Per ammirare le opere di Edward Hopper basta andare a via del Corso 320, l’esposizione è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20, il venerdì e il sabato l’apertura è prolungata fino alle 22 mentre il lunedì il museo resterà aperto fino alle 15. Il costo del biglietto è di 10 euro.

[16-02-2010]

 
Lascia il tuo commento