Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Cariche della polizia a Formello

contestazione dei tifosi, giocatori chiusi nello spogliatoio

Tensione a Formello alla ripresa degli allenamenti della Lazio, il clima è pesante dopo la sconfitta con il Catania e il terzultimo posto in classifica. Le forze dell'ordine hanno effettuato cariche di alleggerimento e lanciato lacrimogeni per disperdere almeno un centinaio dei circa 1.000 tifosi accorsi al centro sportivo biancoceleste per contestare la Lazio.

Un gruppo di centinaia di tifosi era riuscito ad entrare, sfondando un cancello dell'ingresso Nord, per avvicinarsi al campo sul quale era previsto l'allenamento della squadra di Ballardini. I tifosi, una volta entrati, hanno lanciato fumogeni e petardi, prima di essere dispersi e respinti fuori dal centro sportivo dalle cariche della polizia. La squadra è chiusa nello spogliatoio in attesa di poter scendere in campo per l'allenamento, che dovrebbe essere diretto ancora da Ballardini.

FERITI - E' di tre feriti e cinque fermati il bilancio dei tafferugli tra tifosi della Lazio e forze dell'ordine a Formello, presso il centro sportivo della squadra romana. La Polizia, dopo aver effettuato cariche per fermare i cento ultras che forzando un cancello erano entrati nel centro sportivo, hanno effettuato cinque fermi tra i tifosi. Tre persone, dopo il lancio di sassi e fumogeni, sono stati trasportati in ospedale a bordo di ambulanze.

EDY REJA, NUOVO ALLENATORE - Manca solo l'ufficialità per l'arrivo in panchina di Edy reja. L'ex tecnico del Napoli è riuscito a convincere la dirigenza dell'Hajduk a lasciarlo approdare nella capitale. La Lazio verserà nelle casse dell'Hajduk una penale (142mila euro) per assicurarsi le sue prestazioni almeno sino a giugno. Il contratto per Reja è già pronto e c'è un'opzione sino al 2011.

[09-02-2010]

 
Lascia il tuo commento