Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Accordo Bonino - Federazione di sinistra

accordo ''politico elettorale, non di governo''

Cresce a sinistra l’alleanza che sostiene Emma Bonino alla Presidenza della Regione Lazio. Nel pomeriggio è stata presentata l’intesa tra la Bonino e la Federazione della Sinistra. Dopo alcuni giorni di contatti, e una fase di “ studio”,  Rifondazione Comunista di Paolo Ferrero, i Comunisti Italiani di Oliviero Diliberto, Socialismo 2000 di Cesare Salvi e Lavoro e Solidarietà di Giampaolo Patta hanno rotto gli indugi e hanno sottoscritto i punti programmatici dell’alleanza elettorale, che si fondano sugli interventi per combattere la disoccupazione, avere maggiore attenzione per le politiche sociali e per le crisi determinate dalla globalizzazione.

Lavoro, energia, acqua, ambiente e territorio, pubblica amministrazione, sanità. Sono 6 i punti sui quali si fonda l'alleanza tra la candidata alla presidenza della Regione Emma Bonino e la Federazione della Sinistra del Lazio. Un accordo "politico-elettorale con la candidata, non un accordo di governo", per dirla come la vicepresidente del Senato che lo ha presentato nella sede del suo comitato elettorale di Trastevere. "Sono punti qualificanti nel metodo e nel merito: mi compiaccio per la convergenza trovata". A chi le chiede se, trattandosi di un patto politico-elettorale e non di governo, ciò implichi che in una eventuale giunta Bonino non ci sarebbe rappresentanza della Federazione nell'esecutivo regionale, la candidata replica: "Ad oggi è così. L'accordo è con la candidata presidente".

La Bonino, ora sostenuta da Partito Democratico, Radicali, Italia dei Valori, Verdi e Federazione della Sinistra sta per incassare anche l’appoggio dell’Alleanza per l’Italia di Francesco Rutelli   

[08-02-2010]

 
Lascia il tuo commento