Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma va, anche in Coppa

Battuta l'Udinese 2-0, reti di Vucinic e Mexes. Qualificazione in discesa.

E dunque, anche in Coppa Italia la Roma vola. E anche in Coppa fa sfoggio di determinazione e concretezza. La sfida con l'Udinese presentava più insidie di quanto si possa pensare, visto l'andamento di una squadra avversaria poco soddisfacente in campionato, e dunque alla ricerca di riscatti altrove. E invece la gara è stata chiusa al 39' del primo tempo, minuto del gol del raddoppio giallorosso.

Nonostante gli annunci, poco turn over per Claudio Ranieri, che ritrova Francesco Totti dal primo minuto. Mexes prende il posto di Juan in difesa e Doni quello di Julio Sergio in porta. La gara inizia (e resterà) su ritmi bassissimi, ma con i giallorossi in costante pressione. Al 10' prima occasione: cross di Riise dalla sinistra per Perrotta, che dal limite dell'area piccola colpisce di testa ma manda alto. E' il preludio al gol, che arriva un minuto dopo: gran lancio di De Rossi per Vucinic, che a tu per tu con Handanovic lo trafigge. Sarebbe lecito attendersi una reazione dell'Udinese, che non c'è. C'è invece, al 33', un ottimo spunto di Taddei, che salta l'uomo ma dal limite conclude alto. Al 39', il gol che prima della fine del primo tempo dice stop a una gara a senso unico: gran cross di Pizarro (ennesima prova monumentale del cileno) su punizione e colpo di testa vincente di Mexes. Si capisce che la partita è chiusa e la qualificazione a un passo, nonostante un diagonale di Sanchez da ottima posizione, che termina di poco a lato.

Nel secondo tempo, il baricentro si sposta inevitabilmente nella metà campo della Roma, che tuttavia non ha nessuna difficoltà a controllare le trame dell'Udinese (il cui attacco tutto sprint non è certo adatto agli spazi intasati). Unico brivido, un lancio per Sanchez solo soletto davanti a Doni, che esce però con tempestività. L'ingresso di Julio Baptista per Vucinic, salutato dalla consueta bordata di fischi, rende un po' più legnoso l'attacco della Roma. Non manca, purtroppo, la nota negativa, e cioè l'infortunio di Mexes, sostituito da Juan. E nessun effetto sortiscono i cambi di De Biasi.

Dunque, si chiude a favore dei giallorossi il primo round di una semifinale che ora appare davvero in discesa. Solita prova di solidità, che consentirà di andare a Udine a controllare. Ultima nota su Francesco Totti: poco in forma, ma si va rodando.

Simone Luciani

Roma-Udinese 2-0 

Roma: Doni, Cassetti, Mexes (34' st Juan), Burdisso, Riise, De Rossi, Pizarro, Taddei, Perrotta, Vucinic (17' st Julio Baptista), Totti. A disp.: Lobont, Motta, Cerci, Vrighi, Menez. All.: Ranieri.

Udinese: Handanovic, Isla, Coda, Zapata, Lokovic, Asamoah, D'Agostino, Inler (31' Sammarco), Sanchez (29' st Pepe), Floro Flores (26' st Geijo), Di Natale. A disp.: Belardi, Cuadrado, Pasquale, Lodi. All.: De Biasi.

Arbitro: Bergonzi di Genova.

Marcatori: 11' pt Vucinic, 39' pt Mexes.

Note: presenti 20 mila circa. Amm.: D'Agostino, Isla. 

[04-02-2010]

 
Lascia il tuo commento