Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Centocelle, ragazza sfugge a stupro

al lavoro per identikit dell'aggressore

I graffi che ha sul tutto corpo guariranno tra qualche giorno così come i lividi. Più difficile sarà cancellare il segno che questa brutta storia le lascerà dentro. Laura, il nome è di fantasia, ha 19 anni e sabato mattina, come tanti suoi coetanei rientrava a casa, in zona tuscolano, dopo una serata in discoteca. Scesa dalla macchina, in via Ponzio Cominio, prima di salire, si è fermata davanti a un distributore di sigarette.

Lì, racconta,  è stata improvvisamente assalita da un uomo, che lei descrive come un straniero che emanava un pessimo odore. Laura grida prova a difendersi ma lui non molla e cerca di strapparle i vestiti di dosso. A salvarla sarà un’auto di passaggio che si ferma e mette in fuga l’aggressore. Lei scappa terrorizzata a casa. È la mamma a capire subito cosa è accaduto e a convincerla a chiamare la polizia. Ma Laura è ancora sotto choc, non sporge denuncia e rifiuta le cure dei medici del san giovanni.

Ora manca un identikit e la ricostruzione dei fatti appare ancora poco chiara. Gli investigatori sono comunque al lavoro mentre Laura cercherà di far ordine tra i suoi ricordi e le sue emozioni. Intanto si cerca tra alcuni senza tetto che frequentano il quartiere mentre si vuole verificare se nella zona si siano registrate di recente aggressioni analoghe.

[02-02-2010]

 
Lascia il tuo commento