Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Bonino inaugura comitato elettorale

una campagna che punta su la ''fiducia''

"Fiducia". E' questa la parola chiave scelta da Emma Bonino per l'inaugurazione del suo comitato elettorale. Un ex magazzino, in via Ripense a Trastevere, ambientazione industriale, con tubi e tralicci metallici sul soffitto e carta velina per ricoprire le mura.

Sulle pareti sono stati affissi alcuni 'manifesti fai da te', che si potranno scaricare dal sito web della lista Bonino-Pannella ed appendere alle finestre di casa, raffigurano il volto stilizzato della Bonino accompagnato da scritte come 'Emma Bonino, vuoi mettere?'.

Nei prossimi due mesi questa sede ospiterà la macchina elettorale a sostegno della candidatura della vice presidente del Senato alla presidenza della Regione Lazio. Emma Bonino, vestita con una giacca rosa e pantaloni neri, è salita sul palco allestito in via Ripense accompagnata dal presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, dal coordinatore della campagna elettorale Riccardo Milana e dalla deputata radicale Rita Bernardini. Diverse centinaia le persone che si sono assiepate nei locali del comitato elettorale per il taglio del nastro, dai militanti radicali ai vertici del Pd romano, ai rappresentanti degli altri partiti della coalizione. In sala erano presenti, tra gli altri, il vice presidente della Regione Lazio Esterino Montino, il segretario regionale dell'Idv Stefano Pedica e l'assessore provinciale al Lavoro, esponente di Sinistra, ecologia e libertà, Massimiliano Smeriglio. Ma c'erano anche esponenti della società civile, mentre parla del contributo femminile alla campagne elettorale la Bonino chiama sul palco a fianco Miriam Mafai e l'attrice Monica Guerritore. "Ti puoi fidare", questo lo slogan scelto per la campagna elettorale della leader radicale. Circa quindici minuti di discorso per introdurre i temi forti della sua campagna elettorale, la Bonino parla di rispetto del decoro "Roma e' troppo bella per essere sfregiata" con i manifesti elettorali abusivi. Poi ribadisce i suoi temi forti: Lazio regione d'Europa, trasparenza e coinvolgimento dei cittadini. In conclusione l'invito ad una partecipazione "ampia", di chiunque voglia portare il proprio contributo alla campagna elettorale. "Ognuno si senta candidato presidente" ha esortato la Bonino, rinnovando l'invito ad aprire degli 'Emma club' per favorire la partecipazione.

L'APPELLO DELLA BONINO ANCHE A CHI HA VOTATO ALTRO - "Tutti gli elettori, i cittadini che hanno votato altro si possono riconoscere in trasparenza, regole e legalità. Penso questo sia un appello alla cittadinanza, alla cittadinanza attiva". E' la risposta della Bonino a chi le chiedeva perchè un elettore di centrodestra dovrebbe votare Bonino.

UN LAZIO CHE NON HA PAURA - "Propongo un Lazio dinamico, fantasioso, attivo, che riprenda la sua strada. Una Regione europea, attenta ai deboli, ai diseredati, agli sfruttati. Voglio un Lazio che non ha paura -ha detto la Bonino- sarò portatrice di speranza", ha promesso, annunciando che "da subito sarò a Rieti, Frosinone, Viterbo, Latina. Perchè il territorio torni ad avere senso di sé". A tal proposito ha sottolineato che ogni provincia sarà coinvolta "nel governo della Regione".

[01-02-2010]

 
Lascia il tuo commento