Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Taxi: controlli intensificati e tariffe in aumento

Alemanno ''le traiffe sono basse''

Si delinea un aumento medio di circa 2 euro, che farebbe cambiare la tariffa oraria media di Roma dagli attuali 23,7 euro ai 25,6, e cinque euro in più per le corse da Roma a Fiumicino e da Roma a Ciampino che passerebbero da 40 e 45 euro.

CONTROLLO DELLE LICENZE - "Dobbiamo levare le licenze a chi non ne ha diritto. I controlli saranno intensificati", ha detto il sindaco Gianni Alemanno durante l'incontro di presentazione delle nuove misure a favore di un servizio taxi più sicuro e legale. Il sindaco, nel sottolineare che "la commissione consultiva sarà il luogo giusto per verificare le diverse realtà", si è lasciato andare ad una nota polemica sulla concessione di tariffe in più da parte della vecchia amministrazione.

"Continuo a vedere molte file di taxi vuoti. Invito tutti, soprattutto la stampa che più volte ha fatto campagne per la necessità dell'aumento delle licenze a verificare questa situazione". "Ci sono proposte avanzate in commissione consultiva che però vanno vagliate e condivise con i commercianti, i consumatori e le categorie dei tassisti. Ci prenderemo il tempo necessario", ha aggiunto rispondendo a chi gli chiedeva una conferma sulle indiscrezioni riguardo l'aumento delle tariffe taxi soprattutto sulle corse a costo fisso da e per gli aeroporti di Ciampino e Fiumicino.

"TARIFFE PIU' BASSE" - Alemanno ha sottolineato più volte che "le tariffe di Roma sono tra le più basse d'Italia, inferiori a quelle di Firenze, Milano e Torino e superiori solo a quelle di Bari. Bisogna fare una verifica per comparare le tariffe ma soprattutto per trovare un giusto adeguamento lontano dalle leggende metropolitane sui tassisti". Anche l'assessore comunale ai trasporti Sergio Marchi ha ribadito che le tariffe sono ancora allo studio sebbene "sull'abolizione della tariffa 2 siamo tutti d'accordo. Essendo, però, la tariffa 2 (ovvero quella che comprende tratti fuori dal Raccordo Anulare) più alta della 1 (ovvero dentro il Raccordo Anulare) dobbiamo adottare un modello che contemperi le due esigenze. Tra qualche settimana saremo pronti con una decisione ma qualsiasi adeguamento partirà solo insieme agli altri servizi di sicurezza e legalità". Marchi ha ricordato che la commissione consultiva del Comune sta lavorando a «un sistema che porti ad una tariffa unica progressiva che rispetti sia le esigenze degli utenti che dei tassisti. Si sta parlando anche di eventuali adeguamenti tariffari, che però ancora non sono stati deliberati".

[30-01-2010]

 
Lascia il tuo commento