Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Finalmente č grande Lazio con super Floccari

4-1 al Livorno nella delicata sfida dell'Olimpico. A segno anche Rocchi e Kolarov

La Lazio parte bene in questo 2010. La formazione di Formello vince 4-1 e convince contro il Livorno in un match che dire delicato è dire poco. Mattatore di giornata il neoacquisto Floccari autore di due reti. 

LA PARTITA - Davide Ballardini schiera dal primo minuto il nuovo acquisto Sergio Floccari al fianco di Mauro Zarate con il brasiliano Matuzalem, non al meglio della condizione, a fungere da trequartista. Firmani affianca Baronio a centrocampo. La gara è subito in salita per la Lazio che si trova sotto al 7' per il gol del danese del Livorno Martin Bergvold. Lo stesso giocatore, zoppicante per un colpo ricevuto poco prima della rete, esce sostituito da Pulzetti al 13'. Un minuto dopo il cambio la squadra di Ballardini potrebbe pareggiare i conti ma la conclusione di Floccari si infrange sulla traversa. Al 19' altra tegola per il Livorno che perde per infortunio anche Miglionico e al suo posto Cosmi manda in campo Knezevic. Alla mezz'ora la Lazio rischia di capitolare e deve ringraziare il grande istinto di Muslera che si oppone al tiro ravvicinato di Rivas. Poco dopo Ballardini cambia l'assetto tattico della squadra inserendo Rocchi al posto del difensore Diakitè, che esce esprimendo apertamente il proprio disappunto per la sostituzione. Il finale di primo tempo è tutto per la Lazio che prima si rende pericolosa con due conclusioni di Zarate e poi cogliendo il secondo legno della partita con Siviglia.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa le due squadre si presentano con gli stessi undici con cui avevano chiuso la prima frazione ed in avvio la Lazio trova immediatamente il pareggio: Zarate entra in area dal fondo dell'area sinistra e mette un pallone perfetto per Floccari all'altezza del primo palo che batte De Lucia. Il neoacquisto segna così la sua prima rete in biancoceleste. Passano pochi minuti e ancora Floccari, su assist questa volta di Rocchi, porta avanti la Lazio con un'azione fotocopia. Il Livorno prova a reagire subito l'uno-due, ma non riesce ad impensierire Muslera. Al 65' Cosmi opera anche l'ultimo cambio inserendo Tavano al posto di Marchini e subito dopo Ballardini risponde togliendo Matuzalem e facendo entrare Brocchi per dare più sostanza alla linea mediana. Al 73' la Lazio ha chiuso definitivamente i giochi con Tommaso Rocchi che ha preso d'infilata la retroguardia livornese e ha infilato il portiere ospite ed in pieno recupero ha calato il poker con il rigore trasformato da Kolarov. Alla fine i tre punti permettono alla squadra di Ballardini di rifiatare in classifica andando a quota 19, scavalcando proprio i toscani rimasti fermi a 18.

 

Francesco Lanna

 

Lazio-Livorno 4-1
8' Bergvold (Li), 48' e 55' Floccari (La), 72' Rocchi (La), 90'R Kolarov (La)

Lazio: Muslera, Diakitè (35'pt Rocchi), Siviglia, Radu, Lichtsteiner, Firmani, Baronio, Kolarov, Matuzalem (21'st Brocchi), Zarate, Floccari (23'st Mauri).
All.: Ballardini
Livorno: De Lucia, Perticone, Rivas, Miglionico (19'pt Knezevic), Marchini (20'st Tavano), A. Filippini, Mozart, Bergvold (13'pt Pulzetti), Vitale, Candreva, Danilevicius 
All.: Cosmi
Arbitro: Gannoccaro
Espulso: 45'st Perticone per fallo da ultimo uomo.
Ammoniti: Knezevic, Firmani, Marchini e Danilevicius

[06-01-2010]

 
Lascia il tuo commento