Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Sherlock Holmes

di Guy Ritchie. Con Robert Downey Jr., Jude Law

di Svevo Moltrasio

Sherlock Holmes e il fido collega Watson si ritrovano ad indagare nella Londra del fine Ottocento: tra botte, fughe ed esplosioni, se ne vedranno delle belle..

L’inglese Guy Ritchie cerca di tornare al successo dopo una serie di pellicole passate decisamente inosservate: questa nuova versione del mitico investigatore inglese sembra centrare l’obiettivo visti i primi incassi in tutto il mondo. Protagonista l’inedita coppia Robert Downey Jr., Jude Law.

Come facilmente immaginabile, visto il regista e le mode odierne, le caratteristiche del personaggio di Arthur Conan Doyle in questa operazione sono drasticamente esasperate e attualizzate. L’intuito e il senso per l’indagine diventano una specie di dono sovrannaturale, inoltre si associano ad una forza fisica degna di un supereroe. Il ritmo visivo è vertiginoso, con immagini rallentate e velocizzate, esplosioni e salti nel vuoto, mentre quello narrativo, che vorrebbe esserlo altrettanto,  arranca dietro ad un intreccio poco avvincente e spesso spezzettato.

A trionfare è una certa rozzezza, sia nella messa in scena che nella scrittura, con personaggi che non evolvono rispetto alla presentazione. Poco può il cast di lusso, con una Rachel McAdams sprecata e mai veramente al centro dell’azione e un Law piuttosto fuori parte. Il protagonista Robert Downey Jr. – decisamente meglio nei panni di IRON MAN - va a ruota libera, fin troppo sopra le righe, penalizzato inoltre da un’ironia dozzinale che lascia indifferenti. Certo lo spettacolo scivola via, tra scenografie ed effetti speciali – comunque risaputi – che assicurano il divertimento per un pubblico poco esigente.

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - ritchie - downey - law
 

[28-12-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE