Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Caso Marrazzo

i pm impugnano la scarcerazione dei carabinieri

La procura di Roma ha presentato ricorso per impugnare il provvedimento di scarcerazione del tribunale del riesame che ha messo in libertà il maresciallo dei carabinieri, Nicola Testini, e ai domiciliari Antonio Tamburrino.

Il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo e il pubblico ministero Rodolfo Sabelli contestano, in particolare, la ritenuta mancata valutazione degli elementi di accusa indicati nell'ordinanza di custodia cautelare e nelle argomentazioni esposte dagli inquirenti in sede di discussione sulla legittimità delle misure restrittive.

Per i magistrati, Testini e Tamburrino devono tornare in cella assieme agli altri due carabinieri ammanettati il 22 ottobre, Luciano Simeone e Carlo Tagliente.

I giudici, invece, avevano ritenuto meno gravi le loro posizioni: Testini, in particolare, non doveva essere arrestato perché il giorno del blitz in via Gradoli, compiuto da Simeone e Tagliente, era in ferie fuori Roma; quanto a Tamburrino, è l'unico dei quattro a dover rispondere di un reato più lieve, quello di ricettazione, per aver tentato di piazzare il video che ritrae Marrazzo in mutande in compagnia di un trans.

[15-12-2009]

 
Lascia il tuo commento