Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Storia de na vita fa

Al Teatro Petrolini per la regia di Claudio Insegno

“Roma-Nero39, Storia de na vita fa” è il titolo della commedia musicale di Gabriele Carbotti, con musiche e canzoni originali del Maestro Paolo Gatti, in scena al Teatro Petrolini per la regia di Claudio Insegno. Ad interpretarla, un nutrito cast artistico composto da Alessia Alongi, Gabriele Carbotti, Fabrizio D’Alessio, Mario Farina, Giorgia Fini, Fernando Gatta, Francesco Mastrorilli, Gianfranco Mazzoni, Luca Paniconi, Annamaria Plini ed Elisa Torri.

Durante il dominio fascista, nel 1939, molti romani furono strappati dalle loro case e dalla loro città  per essere letteralmente buttati a vivere nelle campagne intorno ad essa. In una di queste mini borgate, il Suburbio Nomentano, ossia la moderna Pietralata, alcune vite si incrociano poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. Persone semplici, che del conflitto subivano solo l’orrore e che ne ignoravano in maniera assoluta le ragioni e le cause.

“Roma-Nero39, Storia de na vita fa” è un racconto di pura fantasia, che pur prendendo spunto da fatti storici, non ha la presunzione di essere una sorta di documentario realistico dell’epoca, ma che grazie alla forma di commedia musicale, vuole mostrare la visione che persone come quelle potevano avere a proposito del periodo in cui vivevano. “Cavalcando di anno in anno fino alla fine del conflitto e alla successiva caduta del governo – spiega Claudio Insegno -  la nostra favola vuole far apparire uno squarcio di luce nel Nero di quegli anni, coinvolgendo lo spettatore nelle giornate dei protagonisti, più vicini di quanto non possano sembrare, eppure così diversi da noi, cambiati da quegli avvenimenti orribili”.

Le musiche originali del Maestro Paolo Gatti regalano allo spettacolo gli accenti emotivi del racconto, delineandone gli avvenimenti e coinvolgendo ancora di più lo spettatore.

Un evento che ha l’ambizione di rappresentare i cambiamenti nelle persone di Roma, come quelli della città stessa, allargatasi a dismisura nel tempo, che non mancherà di fare ridere, di commuovere e di sorprendere.

Le scenografie sono di Claudio Cianfoni, mentre i costumi di Ilaria Fioravanti.

[12-12-2009]

 
Lascia il tuo commento