Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ragazza bulgara violentata al Tintoretto

arrestati i tre responsabili

Sono servite tre settimane di indagine per identificare e arrestare i responsabili della violenza sessuale subita da una ragazza bulgara il 16 Novembre. La giovane rom, di 25 anni, era stata stuprata barbaramente sotto gli occhi della figlia di un anno e mezzo da tre connazionali in via del Tintoretto. Una quartiere residenziale a ridosso all’Eur, con grandi spazi verdi e giardini, dietro ai quali si nascondono sacche di illegalità e degrado.

Intorno alle 21 la ragazza tornava a casa portando la figlia in carrozzina. I tre l'hanno avvicinata e violentata a turno. Mentre in due abusavano di lei, l'altro prendeva in braccio la piccola. La ragazza per paura aveva deciso di non denunciare l'accaduto, ma tre giorni dopo l'incubo si era ripetuto.

Scesa dall'autobus, sempre nella stessa zona, riconoscendo una voce ha tentato di scappare. Al tentativo di ribellione, uno dei suoi aguzzini l'ha accoltellata a una gamba. Dopo la seconda aggressione in pochi giorni, la ragazza ha raccontato a un'amica l'accaduto, che l'ha convinta a sporgere denuncia.

Da quel momento gli agenti della squadra mobile della Questura di Roma, diretti da Vittorio Rizzi, si sono messi sulle trecce dei tre balordi. Ieri notte gli agenti hanno rintracciato i tre aggressori, arrestandoli con l'accusa di violenza sessuale.

[11-12-2009]

 
Lascia il tuo commento