Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma stende il Basilea e si qualifica

Nuova rimonta dei giallorossi, che sono ai sedicesimi: finisce 2-1, reti di Totti e Vucinic.

La Roma si gioca la qualificazione e il primato nel girone di Europa League contro il Basilea, in casa del quale, all’andata, i giallorossi si sono resi protagonisti di una delle partite più brutte dell’era Ranieri. Pochi presenti: un centinaio i coraggiosi seguaci della squadra svizzera. Tra i fattori di rischio, lo sguardo già rivolto al derby di domenica.

Che Ranieri faccia sulserio lo dimostra la formazione: torna De Rossi, in avanti c’è il tridente (schierato di nuovo con le tre mezze punte dietro Totti) e l’unico “rincalzo”, in pratica, è Cicinho. Nei primi minuti pressione del Basilea. Il primo tiro di una certa pericolosità si registra al 13’, quando Frei conclude malamente, dai 20 metri, una buona ripartenza del Basilea. Per la Roma, da segnalare un paio di buone aperture di De Rossi per Vucinic. Al 18’, il vantaggio degli svizzeri: Stocker recupera palla all’altezza del lato corto dell’area, e il cross sul primo palo trova Huggel totalmente solo, che non deve far altro che girare in rete di testa da due passi. La reazione della Roma, però, c’è, e al 23’ Vucinic serve un pallone d’oro per Perrotta, che a tu per tu con Wessels trova la grande risposta del portiere. Al 26’ è ancora Perrotta a concludere, stavolta di mezza girata, un’azione pericolosissima della Roma, ma la palla esce di poco. Al 28’, splendida discesa di Vucinic sulla sinistra, ma il cross basso dal fondo è fermato subito prima che Totti possa girare in rete. La gara si tramuta in un assedio, e alla mezz’ora Gelabert trattiene nettamente Totti in area, su cross di Cicinho: è rigore, ed è lo stesso capitano a trasformare per il meritatissimo pareggio. Ancora Totti, al 33’, va vicinissimo al raddoppio su lancio di De Rossi, ma non riesce ad anticipare il portiere in uscita. Al 35’, gran destro a giro di Vucinic che viene respinto (non benissimo) da Wessels. Al 43’, contropiede di Francesco Totti, che conclude dal limite, ma para ancora Wessels.

La ripresa parte con un brivido, per i giallorossi: al 2’ Huggel colpisce di testa da due passi su azione di corner, e la palla esce di pochissimo. Nei primi minuti la Roma sembra calare di ritmo, e al 9’ Frei ha un’ottima occasione dai 20 metri, ma Julio Sergio vola e salva la porta. Al 13’, a freddo, gli uomini di Ranieri vanno in vantaggio, ed è un’azione da manuale del calcio: Totti dà a Menez sulla sinistra, che di prima dà al centro per De Rossi, che ancora di prima libera Vucinic davanti alla porta. Il montenegrino fulmina Wessels e capitalizza finalmente la netta superiorità mostrata dai giallorossi soprattutto nel primo tempo. Prima di riprendere il gioco, fuori Menez e lo stesso Vucinic e dentro Taddei e Julio Baptista. Il gol porta i giallorossi ad abbassare il ritmo, e il Basilea torna a rendersi pericoloso: al 25’, miracolo di Julio Sergio su Stocker, che si trova a concludere da distanza ravvicinatissima a botta sicura. Al 27’, Cicinho (in lieve ripresa) lascia il posto a Juan (accolto non proprio con i fuochi d’artificio dai tifosi). Burdisso, ovviamente, va a fare il laterale destro. La gara prosegue con la Roma in calo e un paio di ripartenze pericolose del Basilea. Su una di queste, a tre minuti dalla fine, Stocker mette dentro per Frei, che dall’area piccola centra il palo.

A fronte di una parte centrale di gara giocata molto bene dai giallorossi, Ranieri dovrà invece riflettere su una partenza a rilento e su un finale a tratti raffazzonato. In ogni caso, la vittoria consente alla Roma di volare ai sedicesimi di Europa League. Intanto, domenica arriva il derby, e psicologicamente questa affermazione può rappresentare un buon trampolino di lancio (anche se la tradizione, come sappiamo, racconta di dinamiche spesso indecifrabili).

Simone Luciani

 ROMA: Julio Sergio; Cicinho (28'st Juan), Mexes , Burdisso, Riise; De Rossi, Pizarro; Menez (15'st Taddei), Perrotta, Vucinic (15'st Baptista); Totti.
In panchina: Doni, Juan, Cassetti, Brighi, Okaka.
Allenatore: Ranieri.
BASILEA: Wessels; Inkoom, Atan, Abraham, Safari (34'st Shaqiri); Carlitos, Huggel, Gelabert, Stocker; Frei, Streller.
In panchina: Colomba, Ferati, Zanni, Sahin, Cabral, Almerares.
Allenatore: Fink.
ARBITRO: Chapron (Francia) 6.
RETI: 18'pt Huggel, 32'pt Totti (rig); 14'st Vucinic.
NOTE: serata serena, terreno in buone condizioni. Spettatori: 15 mila circa. Angoli: 9-5 per la Roma. Ammoniti: Gelabert, De Rossi, Menez, Carlitos, Juan. Recupero: 0', 3'.

[03-12-2009]

 
Lascia il tuo commento