Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

La prima linea

di Renato De Maria. Con Riccardo Scamarcio, Giovanna Mezzogiorno

di Rosario Sparti 

Le vicende di Sergio Segio, il “Comandante Sirio”, dai primi interessi per la battaglia politica fino all’organizzazione dell’evasione di Susanna Ronconi, sua fidanzata, dal carcere di Rovigo. Una storia che si intreccia alle vicende di Prima Linea, la più grossa organizzazione terroristica italiana per numero di affiliati.

Tratto liberamente dal romanzo Miccia Corta, scritto dall’ex terrorista Sergio Segio, che racconta l’ascesa e caduta di Prima Linea, il film si concentra sulla figura dell’autore per narrare la spirale terroristica che avvolse l’Italia tra gli anni ’70 e ‘80. Numerose le polemiche che hanno preceduto l’uscita del film e che ne hanno condizionato la produzione, tanto che il regista ha dovuto rinunciare agli aiuti statali trovando l’appoggio produttivo della Lucky Red e dei registi Luc e Jean-Pierre Dardenne.

Renato De Maria ritorna all’atmosfera tesa anni ’70 del suo PAZ!, ma stavolta sceglie tutt’altro registro preferendo la sobrietà ed il distacco nell’affrontare un tema spinoso come il terrorismo. La storia viene raccontata dall’interno seguendo il flusso di ricordi del protagonista, interpretato da un Riccardo Scamarcio in un ruolo forse più grande di lui, che ci conduce senza linearità temporale tra immagini del passato e del futuro.

Se i personaggi principali sono trattati con eccessiva freddezza, forse nel  timore registico che gli spettatori piacevolmente incrociassero lo “sguardo di Medusa”, invece è ben rappresentata l’umanità che faceva da sfondo. Operai, genitori, amici, quel popolo che evidenzia il distacco del sentire comune da quella lucida follia che muoveva una immaginaria prima linea rivoluzionaria a spargere sangue sulle strade, come risalta dalla bella sequenza legata al folle omicidio del giudice Alessandrini.

 


Secondo te quanti euro merita??
 

[26-11-2009]

 
Lascia il tuo commento