Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Operazione antidroga

sequestri sul litorale per 2 milioni di euro

Auto, due bar di Ostia e quote societarie di attività commerciali per il valore di due milioni di euro sono stati sequestrati dagli agenti della divisione anticrimine della questura di Roma ad alcuni soggetti che secondo gli investigatori sono stati legati alla banda della Magliana, nella zona del litorale romano.

Il gruppo, unito da vincoli familiari, era dedito allo spaccio di stupefacenti, con una vendita di circa 5 chili a settimana.
A capo del gruppo, composto da 17 persone, c’era un 52enne pregiudicatolegato al clan di Enrico Proietti, esponente di spicco della banda della Magliana, la moglie e un 53enne romano anche lui pregiudicato e legato alla banda della Magliana.

L’indagine, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di roma, e che ha portato ai sequestri, e’ partita nel 2006 dalla denuncia di una “madre coraggio”, che aveva individuato gli spacciatori che fornivano la droga alla figlia 21enne in via Vasco de Gama a Ostia.

Durante le indagini uno dei pusher aveva deciso di denunciare i suoi compagni, ma subito dopo si è suicidato lanciandosi dal quinto piano della propria abitazione.

“Si tratta di una delle prime volte in Italia- ha commentato Rosario Vitarelli, dirigente della sezione anticrimine della questura di Roma- in cui viene applicata la nuova normativa antimafia sui sequestri preventivi dei beni con la quale adesso si possono colpire anche incensurati di cui si dimostra la pericolosità limitatamente al momento in cui si acquista il bene”.

[25-11-2009]

 
Lascia il tuo commento