Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incidente sul lavoro alla stazione Tiburtina

operaio italiano trafitto dai tondini

Un nuovo, l'ennesimo incidente sul lavoro è avvenuto questa mattina, intorno alle 8.30 alla stazione Tiburtina.

Un operaio italiano di 55 anni scivola e cade da un'impalcatura dell'atrio in rifacimento. Pochi secondi, un volo di tre metri e i presenti si accorgono della tragedia: l'operaio, dipendente di una ditta specializzata in lavori di ristrutturazione, è immobile a qualche decina di centimetri dal pavimento: è infatti caduto sui tondini, quelle barre d'acciaio che inserite nel calcestruzzo ne completano la resistenza.

Resterà infilzato fino all'intervento dei vigili del fuoco che non possono far altro che tagliare i tondini e lasciarli conficcati in fondo alla schiena dell'operaio: toglierli avrebbe significato una copiosa e continua perdita di sangue. Trasportato in codice rosso all'ospedale Sandro Pertini, è stato sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico. La prognosi è riservata.

LA DENUNCIA DEL SINDACATO- "È l'ennesimo incidente sul lavoro che si verifica per mancanza delle misure di sicurezza e assenza di dispositivi per la prevenzione infortuni, con il rischio che anche questo venga commentato dai soliti esperti in materia come una distrazione o eccessiva sicurezza da parte del lavoratore. L'incidente ha per vittima un lavoratore delegato della Fillea Cgil Augusto Iorli. Il cantiere in questione, in stato di agitazione, è quello relativo alla costruzione della nuova stazione ferroviaria di Roma Tiburtina e il committente sono le Ferrovie di Stato, l'Appaltatore un consorzio Adeo costituito dalla Coop Sette e dalla Soc Mecoop mentre il subappaltatore, il vero esecutore delle opere con circa 80 lavoratori a libro paga la società Siles". Lo comunica, in una nota, la Fillea Cgil. "Nello stesso cantiere non più tardi di luglio con code fine a settembre c'era stata una forte vertenzialità e conflittualità causata dal mancato pagamento dei salari e proprio sulle condizioni igieniche ,degli alloggiamenti dei trasferisti e sulle misure di sicurezza - prosegue la nota -. Inoltre nello stesso cantiere soltanto sabato scorso c'è stato un altro infortunio denunciato martedì dagli stessi lavoratori riuniti in assemblea con ricovero in ospedale per frattura ad una gamba e rimasto sconosciuto"

 
 

[24-11-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE