Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Polvere di Baghdad

Debutta al Teatro Eliseo lo spettacolo diretto da Maurizio Scaparro

Debutta lunedì  prossimo 16 novembre al Teatro Eliseo “Polvere di Baghdad”, spettacolo diretto da Maurizio Scaparro ed interpretato da Massimo Ranieri. Si tratta del momento conclusivo del lavoro di palcoscenico e delle riflessioni che il popolare regista ha sviluppato nei mesi scorsi sulla necessità del recupero della parola, sulla affabulazione, sul racconto, sull’oralità che nel Mediterraneo ha avuto la sua esperienza più alta nei racconti de “Le Mille e una Notte”.

Da qui è partito lo spettacolo di Scaparro che ha affidato al grande poeta libanese Adonis il compito di esprimere con la sua forza poetica il “sentimento di Baghdad” e che ha anche curato l’adattamento di alcuni significativi racconti de “Le Mille e una Notte”.

Massimo Ranieri sarà  un Sindbad che dal passato torna nella Baghdad martoriata di oggi, evocata anche dalle più vicine “cronache” scritte da Massimo Nava, lo scrittore e giornalista per molti anni corrispondente di guerra da Bagdad. Proprio per la naturale commistione del cunto mediterraneo di parola, musica, danza, Scaparro ha voluto nello spettacolo attori, danzatori e musicisti tutti provenienti dal bacino del Mediterraneo fra i quali spicca la presenza di Eleonora Abbagnato,  la prima ballerina dell’Opéra di Parigi che, con Adriana Borriello, coreografa dello spettacolo, ha voluto affrontare una particolare sfida artistica legata ai nuovi linguaggi della danza contemporanea; e la partecipazione di Tadayon Pejman, prestigioso suonatore persiano di oud e setar.

Completano lo spettacolo le musiche originali di Mauro Pagani, i costumi di Santuzza Calì  e le scene di Daniele Spisa.

 “È così che Baghdad da città fiabesca è diventata città tragica – ha spiegato Scaparro -. ‘Polvere di Baghdad’ significa anche speranza di potere umanamente, con le nostre povere utopie, provare a cambiare lo stato delle cose”.

Il Teatro Eliseo è  in via Nazionale, 183. Tel. botteghino: 06 4882114 | 06  48872222.

[17-11-2009]

 
Lascia il tuo commento