Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Trasloco della Rinascente

ok del consiglio comunale

Complessivamente, la nuova rinascente andrà ad occupare un palazzo di 7 piani che sarà destinato a spazio commerciale e ospiterà un ristorante panoramico all'ultimo piano. I privati promotori dell'iniziativa (La Rinascente e Pirelli Re) dovranno corrispondere all'amministrazione comunale, a titolo di oneri concessori ordinari e straordinari, 24 milioni di euro. Queste risorse saranno destinate, come previsto da un pacchetto di emendamenti della commissione Urbanistica accolti dall'aula Giulio Cesare, per riqualificare il Tridente storico.

Alessandro Onorato (Udc), che ha presentato oltre 300 emendamenti di contrasto alla delibera, si e' detto "favorevole alla trasformazione dello spazio in via del Tritone, e contrario all'eccesso al ribasso nella quantificazione degli oneri concessori". Il suo voto, alla fine, è stato contrario.

"L'approvazione della delibera sulla Rinascente rappresenta uno straordinario momento di sviluppo per il centro storico di Roma - Ha detto Dino Gasperini, delegato del sindaco per il Centro storico - Al fianco del mantenimento e all'aumento dei livelli di occupazione e al mantenimento nel centro storico di un marchio di dannunziana memoria - continua Gasperini - si metterà in atto la più grande opera di riqualificazione del centro storico mai realizzata: 9 milioni di euro per il Tridente, con nuove pavimentazioni, reti di sottoservizio, illuminazione, e nuovi sistemi di raccolta dei rifiuti; 2,5 milioni di euro per la riqualificazione di Via Veneto e delle sue traverse; 2 milioni di euro che si aggiungono ai 2,5 già presenti in bilancio per l'allontanamento dei capolinea di piazza San Silvestro e il rifacimento totale della piazza stessa; 2,5 milioni di euro per riqualificare l'asse Trevi-Lavatore (da Fontana di Trevi passando per via del Lavatore, via in Arcione, via dello Scalone, via delle Scuderie, fino al traforo); 700 mila euro per sistemare lo spezzone di piazza del Parlamento ancora degradato. Definite, inoltre, le strade oggetto di riqualificazione con i fondi della trasformazione dello spazio Etoile: via Borgognona, via Frattina, via Mario de' Fiori; via Belsiana; via del Gambero, via del Moretto e via Bocca di Leone. Tre milioni di euro inoltre per il rifacimento dell'illuminazione di villa Borghese con impianti tecnologicamente avanzati. Per connessione, per ampiezza d'ambito d'intervento, per importi e per qualità e omogeneità degli elementi, sarà senza dubbio il più grande intervento sul centro storico mai realizzato. Voglio ringraziare l'opposizione in Consiglio comunale che ha avuto un atteggiamento costruttivo e responsabile, collaborando in commissione Urbanistica alla definizione degli interventi citati".
 

 
 

[13-11-2009]

 
Lascia il tuo commento