Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

500 giorni insieme

di Marc Webb. Con Joseph Gordon-Levitt, Zooey Deschanel

 di Svevo Moltrasio 

Tom scrive biglietti per cerimonie ma vorrebbe fare l’architetto, Sole lavora come segretaria nella stesa casa editrice. I due si frequenteranno e la storia non sarà delle più semplici..

Opera prima del giovane Marc Webb, questa commedia romantica statunitense si è fatta notare in patria grazie ad alcuni riconoscimenti ottenuti in vari festival e al consenso riscosso dalla critica. Protagonisti Joseph Gordon-Levitt e Zooey Deschanel, due talentuosi interpreti dal roseo futuro. Ambientata a Los Angeles la pellicola segue la tormentata relazione tra due giovani americani piuttosto incompatibili: insoddisfatto del lavoro e romantico lui, sfuggente e cinica lei.

La particolarità sta nella ricostruzione disordinata della storia, con i cinquecento giorni del titolo che si alternano arbitrariamente, tra enfasi d’amore e cadute depressive. Webb in questo percorso infila siparietti musical, citazioni cinematografiche, incastri in split screen tra realtà e fantasia, sempre tenendo d’occhio il ritmo dell’insieme. Con alcune analogie con SE MI LASCI TI CANCELLO di Gondry, il film vorrebbe anche essere una riflessione sul dolore della solitudine, ma alla fine, con il solito corollario di personaggi secondari stralunati – tra cui una sorellina grillo parlante – non va oltre al prodotto indipendente americano votato alla carineria.

Tanto che tutta la strombazzata originalità si ripiega nella vecchia contrapposizione tra amore e lavoro – lui si riprende solo grazie ai nuovi stimoli professionali – e nel banale trionfo del destino. Per quanto bravi gli attori, lei risulta comunque insopportabile. Ovviamente sopravvalutato.

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[13-11-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE