Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Candidati elezioni regionali

nel Pdl è ''in pole'' la Polverini

Candidato regionale? Tutto da rifare nel pdl. Si dava per scontato il nome del segretario dell'Ugl, Renata Polverini, ma dopo gli ultimi attriti tra Berlusconi e fini che si vanno ad aggiungere al rebus del nord, e alle polemiche sul sud, il nome, e il sesso, del candidato governatore del Lazio potrebbero cambiare.

Anche perché, all'orizzonte, spunta una candidatura certamente pesante, come quella di antonio tajani, di ritorno dall'Europa per far posto a Massimo D'Alema ministro degli esteri Ue.

La faccenda è più complessa di quanto non sembri, con un Pdl che è ancora diviso in due e i continui altolà che giungono da una o dall'altra parte, o dall'esterno: ossia dalla Lega, che preme per assicurarsi le governatura di veneto e piemonte e la vicepresidenza della Lombardia. Se poi ci si mette anche il presidente della camera, che per la campania boccia il candidato di Forza Italia Cosentino definendolo impresentabile, le fratture aumentano.

Non finisce qui. Perché poi c'è il nodo alleanze: l'Udc è ai ferri corti con la lega ma casini e berlusconi paiono sul punto di tornare amici: il che significherebbe alleanze al centro sud e guerra aperta a nord, con il segretario cesa pronto a formare un cartello per contrastare il carroccio. Ma al centro, sopratutto nel Lazio e Campania, il ministro della difesa la russa sta definendo i dettagli per l'alleanza, da tempo annunciata, con la destra di storace: i colloqui sono avanzati, si parla addirittura di una fusione che certamente frenerebbe l'Udc. Insomma, quel che sembrava facile diventa tutto a un tratto difficilissimo. Cicchitto, capogruppo alla camera e testa di ponte di Forza Italia nella commissione per roma capitale, prende tempo annunciando una decisione definitiva per la prossima settimana.

 
 

[09-11-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE