Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Tecnico radiologo arrestato per violenze

si fingeva medico e narcotizzava le donne

Di giorno dottor Jekill, di notte mister Hyde. Era questa la doppia vita di un tecnico radiologo arrestato questa mattina con l’accusa di sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni aggravate.

L’uomo, 50 anni, adescava le vittime su web spacciandosi per un medico e dopo aver offerto loro la propria disponibilità per ogni tipo di esigenza medico-sanitaria, le narcotizzava e le violentava.

Le indagini sono partite dopo la denuncia di una donna di 30 anni di origine albanese. Secondo il suo racconto l’uomo dopo averle proposto una mammografia, l’avrebbe narcotizzata sciogliendo dei farmaci in un caffè. Il giorno successivo la giovane si sarebbe risvegliata seminuda in un letto dell’abitazione dello pseudo medico senza ricordare cosa fosse successo.

Secondo le ricostruzioni dei Carabinieri l’episodio non sarebbe isolato: la stessa situazione si sarebbe ripresentata con una donna di 40 anni e si pensa che i casi non finiscano qui. Le conclusioni a cui sono giunti che si tratti di un maniaco seriale, per questo, gli uomini dell’Arma, nell’assicurare la massima riservatezza, hanno lanciato un appello a denunciare casi simili.

[03-11-2009]

 
Lascia il tuo commento