Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Dossier sull'immigrazione

Nel Lazio 391.000 residenti stranieri

Sei italiani su dieci, secondo un recente sondaggio, attribuiscono la responsabilità dell’alto tasso di criminalità nel nostro paese alla presenza di stranieri. Si tratta in realtà di un luogo comune che a leggere i dati emersi dall’ultimo dossier immigrazione della caritas migrantes si può facilmente sfatare.

Prima di tutto perché il boom della delinquenza si è registrato a partire dagli anni ‘90 e, rispetto ad allora, il livello delle denunce è rimasto lo stesso. Non solo, gli immigrati sono sempre di più radicati nel nostro tessuto sociale. Sono oltre 4 milioni gli stranieri residenti in Italia, con un incremento annuo di 250mila unità. 366mila sono residenti nella provincia di Roma.

In un anno di difficoltà economica generale quale è stato il 2008 si sono registrati 200mial nuovi occupati di origine non italiana. Dei circa due milioni di lavoratori stranieri circa la metà è iscritto a un sindacato. Tanti, 187mila, sono anche quelli che hanno scelto la strada dell’impresa, soprattutto di carattere artigianale, e che garantiscono lavoro a loro stessi e ad altri 200mila.

Gli immigrati sono giovani: l’età media è 31 anni, contro i 43 degli italiani. Da loro arriva un importante apporto demografico per la popolazione italiana che va incontro a un alto tasso di invecchiamento. Sono in aumento i matrimoni misti: in 12 anni, tra il 1995 e il 2007, ne sono stati celebrati 222mila.

Alla luce di questi dati non è quindi un caso che lo slogan scelto per questo dossier sia “conoscenza e solidarietà”. L’invito dei ricercatori è a soffermarsi sull’impatto che l’immigrazione può esercitare sul piano della convivenza con la speranza che sempre di più l’italia sappia costruire il suo futuro grazie all’apporto degli stranieri, visti finalmente come una nuova ricchezza per il nostro Paese.

 
 

[28-10-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE