Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Mostre Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Mostre Roma
 
 

Weltanschauung

visioni del mondo all’ Art Forum Würth Capena

Di Nunzia Castravelli

Dal 14 settembre l’Art Forum Würth Capena  presenta la mostra dal titolo Weltanschauung –Visione del mondo.  127 opere, tutte dello stesso formato, compongono un planisfero nel quale si intrecciano volti, sguardi, impronte di corpi e universi poetici. Tasselli che cercano di dare una risposta ai quesiti relativi al ruolo dell’arte, alla suo compito di interpretare il reale  proponendo nuove letture del presente.

Il progetto Weltanshauung è  nato nel ’93 grazie all’entusiasmo di Paul Eubel, Silvio Artero,  Andrea Balzola e Johannes Pfeiffer in occasione del cambio del millennio divenuto occasione di riflessione. Due anni dopo furono coinvolti nel progetto più di 40 paesi, e negli anni successivi addirittura  duecento. Un’impresa “globale” che vede nel gruppo Würth  uno dei suoi massimi sostenitori. Come afferma Reinhold Würth “Le belle cose, come l’arte, arricchiscono la nostra vita, aprono la mente, promuovono la creatività”. Ed in base a questo pensiero il Gruppo Würth, il cui core business è la commercializzazione di prodotti per il montaggio ed il fissaggio, fa propria una cultura aziendale particolarmente ricca di contenuti. Molto significativo è il suo rapporto vivo e critico con l’arte contemporanea.

Si pensi che la Collezione Würth, iniziata negli anni Sessanta da Reinhold Würth,  conta più di 12.500 opere di pittura, grafica e scultura. Essa comprende soprattutto opere d’arte del 20esimo e 21esimo secolo. In tempi più recenti è stata acquistata una delle collezioni d’arte più importanti di pittura tedesca e svizzera del XV e XVI secolo, che apparteneva ai Principi von Fürstenberg. Oggi la Collezione Würth racchiude opere dell’arte moderna del Tardo Impressionismo e dell’Espressionismo (Pissarro, Sisley, Baum, Heinrich von Zügel, Liebermann, Munch, Kirchner, Münter, Nolde, Beckmann ed altri), inoltre ripercorre l’astrazione classica, con un occhio di riguardo per l’École de Paris.

L’arte figurativa contemporanea è invece rappresentata da numerose opere pittoriche di Lüpertz, Baselitz, Kiefer, Koberling, Immendorff, etc..

Gli artisti più presenti nella Collezione sono Alfred Hrdlicka, Christo & Jeanne-Claude, José de Guimarães e Robert Jacobsen.

Riprendendo precedenti progetti espositivi, viene lasciato ampio spazio anche all’arte proveniente da altri paesi, ad esempio dal Messico, l’ Austria, la Polonia e la Spagna. 
Inoltre la Collezione è caratterizzata da una singolare concentrazione di sculture realizzate da Hrdlicka, Jean Arp, Horst Antes, Max Bill, Anthony Caro, Eduardo Chillida, Bernhard Luginbühl, Lun Tuchnowski ed altri. 

Nell’esibizione in corso, aperta al pubblico fino al 7 Agosto 2010, molti degli artisti hanno contribuito attraverso un autoritratto, nel senso non tradizionale del termine. Partire da se stessi per cambiare il mondo è lo spunto che innesca la riflessione su cui si basa la mostra. Un confronto tra l’artista ed il mondo circostante, allo spettatore è lasciato il compito di trovare una propria interpretazione. 

LA LISTA DEGLI AUTORI

WELTANSCHAUUNG
VISIONE DEL MONDO
14 settembre 2009 – 7 agosto 2010
lunedì - sabato: 10.00 - 17.00
domenica e festivi chiuso

Art Forum Würth Capena
Viale della Buona Fortuna, 2
00060 Capena (Roma)
art.forum@wuerth.it Tel. +39 06 90103800
Fax +39 06 90103400

[25-10-2009]

 
Lascia il tuo commento