Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Fai come se fossi a casa mia

Arriva al Teatro de’ Servi la commedia di Gianluca Crisafi

Arriva al Teatro de’ Servi “Fai come se fossi a casa mia…”, una piacevole commedia scritta da Gianluca Crisafi che racconta di due storie d’amore diametralmente opposte, i cui equilibri vengono continuamente stravolti, dove ogni parola o gesto è un’occasione per rimettere tutto in discussione e per rimettersi in discussione. In scena lo stesso Crisafi, Alessandro Budroni, Irma Carolina Di Monte e Perla Liberatori che, diretti da Davide Lepore al suo esordio registico, si muovono come in una sitcom dal linguaggio cinematografico e dai ritmi serrati. A completare il cast Teo Bellia, storica voce radiofonica, nelle vesti di un maggiordomo dal tipico  aplomb anglosassone. “Ho voluto portare sul palcoscenico una regia che si potesse accostare il più possibile alla regia cinematografica – ha spiegato Davide Lepore - eliminando il buio tra una scena e l’altra e sfruttando delle immagini video come raccordo, in modo da avere un effetto di sequenzialità che solo la pellicola può darci. I ritmi serrati e le musiche che fanno da colonna sonora hanno poi completato questa idea”.

E’ la storia di Filippo e Germano, due trentenni, amici sin dai tempi del liceo, che dividono da dodici anni lo stesso tetto. Il primo, cinico e pieno di se, è fidanzato con Giulia, carina, simpatica e completamente succube del suo stesso amore per lui, mentre il secondo, un agente di viaggi con il difetto di non riuscire mai ad averla vinta in una discussione, a prescindere da chi sia l’interlocutore, è fidanzato con Esalacion, una ragazza argentina conosciuta in chat e residente in Sudamerica.

La loro vita viene sconvolta il giorno in cui Filippo vince 3 milioni di euro al Superenalotto e, in preda all’euforia, promette a Giulia di comprare casa e a Germano di poter far venire Esalacion in Italia, non avendo più il peso economico dell’affitto. Ma ben presto le sue promesse presenteranno il conto e Filippo si ritroverà, suo malgrado, ospite in casa sua e ago della bilancia di tutte le controversie tra Germano ed Esalacion, non proprio capaci di riportare l’idillio di un rapporto a distanza nella vita di tutti i giorni. Senza dimenticare le pressioni di Giulia, alla continua ricerca di stabilità, costretta ad inseguire Filippo, in fuga da qualsiasi tipo di responsabilità… “Volevo raccontare due comuni storie d’amore stravolte non tanto da un evento fuori dalla norma come una vincita al Superenalotto – ha osservato Gianluca Crisafi - quanto dalle parole, i gesti e soprattutto le incomprensioni. Nel modo più divertente possibile,raccontare distruzione e rinascita di quattro vite,che hanno avuto come unica colpa il fatto di essersi incontrate”.   

La commedia resterà  in scena fino al prossimo 1 novembre.           

[16-10-2009]

 
Lascia il tuo commento