Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

SanitÓ: presentato il piano di rientro

Marrazzo ''debito pagato per oltre 8 miliardi''

 Il piano di rientro della sanità regionale è sul banco di ogni consigliere; sono 311 pagine, 117 documenti  pieni di studi e guide programmatiche che dovrebbero portare la sanità del Lazio al risanamento dal debito di circa 10 miliardi di euro. Oggi il presidente della regione e commissario straordinario alla sanità.

Piero Marrazzo ha presentato il piano in aula consigliare di fronte alla maggioranza e ad un’opposizione “dimezzata”; i membri del Pdl per protesta hanno infatti deciso di disertare l’aula, manifestando di fronte al Forlanini.

Marrazzo, dopo l’incontro con il ministro della salute Maurizio Sacconi, si è detto ottimista, dal governo solo segnali positivi e –secondo Marrazzo- il buco alla sanità, con questo piano, sarà risanato.

 "In questi anni i disavanzi accumulati dal comparto sanitario -ha detto Marrazzo- sono stati tutti coperti con risorse proprie e con il ricorso alla fiscalità regionale. Il debito pregresso di circa 10 miliardi è stato coperto nella sua interezza: pagati debiti per oltre 8 miliardi e sono state smantellate tutte le operazioni di cartolarizzazione dei debiti con un risparmio di oltre 300 milioni di euro. Il disavanzo annuale è passato da 2 miliardi a 1 miliardo nel 2009: è stato dimezzato"

IL PIANO DI RIENTRO, I TAGLI:
A proposito di posti letto, ecco cosa prevede il piano: tagli alla Asl Rm/A per 500 posti, l’ospedale nuovo regina margherita sarà trasformato in residenza sanitaria assistenziale e presidio territoriale di prossimità, il san giacomo riaprira’ e saràriconvertito in ospedale del territorio, da pronto soccorso si trasformerà in un centro sociosanitario. Al Grassi di Ostia, nella asl Rm/D, si stima una riduzione di 216 posti letto ma un investimento di 5,8 milioni di euro nel tentativo di recuperare nuovi locali.  Nella asl Rm/E l'obiettivo del piano è quello di ridurre l'indice di posti letto per mille abitanti: saranno tagliati 800 posti.

 
 

[15-10-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE