Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Crolla la Madonnina di Montemario

i danni del maltempo

Roma si è svegliata con il cielo sereno, ma rimangono i segni del maltempo e della tromba d'aria che ha messo in ginocchio la viabilità cittadina.

Alberi, rami, arbusti, smottamenti di terra hanno invaso molte strade della Capitale provocando serie difficoltà alla mobilità. È stata una notte di super lavoro per i vigili del fuoco che, a Roma e in provincia, hanno rimosso segnali stradali, alberi caduti e pericolanti per il forte vento. E parecchi tratti stradali sono stati chiusi perché invasi dal fango e dagli arbusti. Viale Marconi ad esempio: chiusa nella direzione verso Roma fino alla Salita del Forte Ostiense.

MONTE MARIO - È anche crollata la Madonnina simbolo del centro Don Orione a Monte Mario a Roma. Dopo le piogge e la tromba d'aria di lunedì, nella notte ha ceduto l'alto basamento su cui la statua fu posta nel novembre del 1952. Le forti raffiche sono state "fatali" per la Madonnina che dall'alto di Monte Mario veglia e benedice la città. La statua si è infatti riversata in avanti finendo probabilmente sul tetto della chiesa sottostante. Sul posto i vigili del fuoco che dovranno mettere in sicurezza la madonnina alta circa 9 metri e costruita in rame sbalzato, su intelaiatura di ferro con un rivestimento in sottili fogli d'oro. La Madonnina di Don Orione, alta nove metri opera di Arrigo Manerbi è stata gravemente danneggiata e si è spezzata in vari pezzi. La Madonna il cui volto venne svelato il 5 aprile del 1953, pesa circa 35 quintali ed è in rame salvo le braccia e la faccia che sono in bronzo.

video da Repubblica

 
 

[13-10-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE