Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Manifestazione per la sicurezza stradale

dossi umani in via dei Cerchi

"Un'onda umana" di dissuasori, migliaia di volontari che questa mattina in via dei Cerchi si sono sdraiati a terra per ricreare l'effetto di "dossi" artificiali e per mandare un messaggio alla cittadinanza contro le stragi sulle strade.

Una coreografia che secondo gli organizzatori ha coinvolto 5000 persone e che fa parte della campagna lanciata dalla Fondazione per la sicurezza stradale Ania.

Testimonial della giornata Max Gazze' ed Eugenio Finardi che hanno offerto ai volontari un concerto. "E' un'iniziativa simbolica di grande impatto - ha detto l'assessore ai trasporti del Comune di Roma Sergio Marchi - per sensibilizzare tutti e soprattutto i giovani ad una condotta responsabile al volante e al rispetto della vita, propria e altrui. Questo di oggi - ha concluso - e' uno dei momenti più significativi di attuazione del protocollo d'intesa firmato dal Comune con Ania".

Renata Polverini, segretario dell'Ugl, ha invece ricordato che la manifestazione coincide con la 59esima giornata nazionale dei morti sul lavoro. "I numeri - ha detto il segretario dell'Ugl - parlano di un'enorme tragedia che va combattuta sensibilizzando le persone con prevenzione ed una cultura della sicurezza".

"Il passaparola - ha detto Gazze' - è fondamentale perche' il rischio e' che con questo bombardamento mediatico di informazioni in atto messaggi importanti come questo passino inosservati". Finardi ha fatto ricorso alla saggezza popolare: "Chi va piano va sano e lontano - ha detto il cantautore - il vero problema e' come si vede la macchina, vengono proposte troppe immagini gloriose: servirebbero di più messaggi duri per capire cosa succede quando si corre, spot in stile anglosassone".

[11-10-2009]

 
Lascia il tuo commento