Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tango romano
 
» Prima Pagina » Tango romano
 
 

Tango con Peter Sellers

Peter Sellers

Se il tango ha un problema sta proprio nella musica. Quando si va a ballare sembra di ripetere sempre lo stesso ciak. Non si può pensare di suggestionarsi con quei zum-pa-pà gracchianti. A me non interessa fare bene la scena di un film!

Venerdì sono andata a ballare dalle parti di Porta furba: un localino dai toni verdi senza camerieri e coi bicchieri di plastica. Mi invita un tizio sui cinquanta che sembra Peter Sellers; per farlo mi sfiora la spalla nuda col dito. Almeno è originale! Ma balla come un cammello. Non m’interessa la sua agilità però, tanto con quel zun-pa-pà… M’interessa il suo impaccio comico e l’alito di Gin e sigarette. Almeno in questo sono una Milonguera!

Mi stavo proprio divertendo quando il ballo s’interrompe per dar spazio a Marcelo e Sabrina. Un’esibizione! Rituali e gel, poi tre tanghi mozzafiato tra boleos, salti e patatidas. Bravi! Soprattutto lei, diversa dalle altre e moderna. Poi fiori e convenevoli retorici, come la musica.
Quando tutto ricomincia, nel baraccone felliniano non vedo più Peter Sellers, spero di incontrarlo al prossimo ciack.

[25-01-2007]

 
Lascia il tuo commento