Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Nuova vita alla statua del ''Facchino''

finito il restauro dell'opera del '500

Si chiama "Facchino" o "Botticella" ed è una delle statue parlanti di Roma che questa mattina è tornata a far sentire la sua voce alla città.

La piccola statua del Cinquecento si trova in via Lata, uno stretto vicolo fra via del Corso e piazza del Collegio Romano, e questa mattina il Umberto Broccoli ne ha tenuto simbolicamente a battesimo la sua "nuova vita".

Due mesi di restauro e due restauratori dell'Icr hanno restituito il bianco del marmo a questa statua parlante romana che, particolarità che la differenzia dalla altre, è anche una fontana dalla quale bere. Un restauro "routinario" quello che ha subito la "botticella" il cui marmo di Carrara e Cipollino (delle cave romane) soffriva della presenza di calcare, dell'inquinamento atmosferico e di uno strato di elementi non originali stratificati nel tempo.

Dopo quella dell'Abate Luigi di piazza Vidoni continua il programma per il restauro delle statue "parlanti" messo a punto dall'associazione Abitanti Centro storico con un impegno finanziario di 70mila euro recuperati tra fondi privati, sponsor e contributi delle istituzioni.

"In periodi di magra economica come questo con tagli al fus e alla cultura - ha detto Broccoli - questi restauri promossi dai cittadini sono una manna".

 

 
 

[06-10-2009]

 
Lascia il tuo commento