Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sequestrato cibo avariato

quattro persone denunciate

60 tonnellate di prodotti alimentari avariati o contaminati sono stati sequestrati dai carabinieri. Il Nucleo Anti Sofisticazione ha operato diversi controlli in decine di magazzini della citta, in maggior parte gestiti da cittadini stranieri.
4 immigrati sono stati denunciati per le gravi condizioni igienico sanitarie nelle quali conservavano gli alimenti, contaminati da feci di topi e uccelli.  

30 mila chilogrammi di alimenti avariati e contaminati da parassiti e urine di topo sono stati individuati e sequestrati dai Nas all’interno di un capannone in una zona industriale di Tor Pignattara.
I carabinieri del Nucleo anti- sofisticazione hanno denunciato un cittadino bengalese di 36 anni, risultato titolare della struttura.

Il cibo: riso, farina, cous cous e biscotti era destinati ai negozi etnici della città.  Dopo il blitz, avvenuto all’alba, il capannone è stato posto sotto sequestro per le condizioni igieniche nelle quali veniva conservata la merce.

I militari hanno trovato sporco ovunque, muffe sui muri ed escrementi di topo proprio dove venivano stoccati i prodotti alimentari. L’operazione si inserisce in una serie di ispezioni che i Nas effettuano periodicamente nelle tante strutture delle periferia romana, per la maggior parte gestite da stranieri,  e mira a reprimere le frodi e le sofisticazioni alimentari. Tre mesi fa altris equestri analoghi erano stati registrarti in zona Prenestina    

 
 

[06-10-2009]

 
Lascia il tuo commento