Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Singapore sorride a Hamilton...e a Button

La Mclaren torna al successo, l'inglese consolida il primato in classifica. Male la Ferrari e Fisichella.

 In uno splendido e suggestivo scenario si è svolto un Gp in linea con le attese, ossia abbastanza deludente. Il circuito infatti, per quanto tecnico e impegnativo, non consente minimamente sorpassi e quindi bisogna rassegnarsi alle emozioni provocate da incidenti, safety car e drive through, che pure stavolta non sono mancati e hanno salvato in parte lo spettacolo. Queste considerazioni comunque,  nulla tolgono alla grande prestazione di Hamilton che ha corso da padrone dall'inizio alla fine, a Glock che ha conquistato un secondo posto clamoroso e ad Alonso, che ha mostrato nuovamente tutte le qualità regalando il primo podio della stagione (con dedica scontata a Briatore) alla Renault, dopo la settimana più difficile. Chi ha visto invece svanire le ultime bollicine è la Red Bull (Vettel solo quarto, Webber fuori tradito dai freni) che consegna così definitivamente il Mondiale nelle mani della Brawn e in particolare di Button, il quale, grazie ad un ultimo stint molto rapido, è riuscito a precedere Barrichello sul traguardo (dopo essere stato dietro per 2/3 di corsa) e a guadagnare un altro punto fondamentale in questa corsa all'iride che tuttavia, spiace dirlo, appare di serie B.

La Ferrari? Si torna ai tempi bui di inizio anno. Raikkonen e Fisichella devono accontentarsi, si fa per dire, della decima e tredicesima posizione. Per Giancarlo un brutto passo indietro rispetto a Monza, anche se indubbiamente la vettura non lo ha aiutato. Ora la Mclaren si è portata a soli tre punti dalla Rossa nella Classifica Costruttori, la speranza è che Suzuka si adatti meglio alle caratteristiche della F60.

Giu. Cil.

[27-09-2009]

 
Lascia il tuo commento