Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Google street contro i manifesti abusivi

la Procura userà le immagini scaricate da internet

ll problema dei manifesti abusivi, che soprattutto in periodo elettorale vengono affissi in ogni angolo della città potrebbe presto essere risolto. La città ad ogni tornata elettorale si riempie di strati di carta affissi ovunque senza regole e rispetto degli spazi assegnati ad altri e senza che nessuno intervenga per combattere questo "malcostume romano".

GOOGLE STREET VIEW - Ma alle prossime elezioni qualcosa potrebbe cambiare. Grazie a Google Street View, il programma di google che consente di vedere anche il minimo dettaglio sulla strada la Procura di Roma userà le immagini scaricate dal sito per sostenere l'accusa nel procedimento penale contro i vertici del Comune nel caso delle affissioni elettorali abusive del 2008.

RADICALI - Una battaglia che i Radicali combattono da tempo. "Perché per troppi anni le istituzioni si sono girate dall'altra parte, permettendo di falsare il gioco democratico e impedendo ai cittadini di essere informati sulle diverse proposte e forze politiche in campo". La sua guerra ai manifesti elettorali abusivi Mario Staderini, membro della direzione nazionale dei Radicali italiani, la combatte almeno dal 2008, quando la politica romana si sfidava per il posto di sindaco. In campo Rutelli contro Alemanno. Sui muri e sui pannelli elettorali chili di carta affissi in barba alle regole e all'assegnazione degli spazi elettorali.

GOOGLE STREET VIEW 

[17-09-2009]

 
Lascia il tuo commento