Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Testaccio: sgombero al Foro Boario

spazio all'Accademia delle belle arti

E' iniziato alle 7 in punto lo sgombero dell'area all'interno del Foro Boario all'ex Mattatoio di Testaccio eseguito dagli agenti della polizia municipale del Gruppo VIII diretti da Antonio di Maggio.

L'area bonificata verrà inclusa nel progetto dell'Accademia delle Belle Arti che entro la fine dell'anno ospiterà in due padiglioni di mille metri quadrati laboratori di scultura, pittura e sceneggiatura.

Durante la demolizione di tre vecchi container e due roulotte utilizzati come ricovero per senza tetto sono stati rinvenuti anche documenti d'identità e patenti che sono risultati rubati. Sequestrati anche due pezzi di hashish per
complessivi 10 grammi insieme ad un narghilè a tre canne.

Sta invece proseguendo e continuerà anche nei prossimi giorni  l'opera di bonifica e la messa in sicurezza dell'intera area per permettere all'Accademia delle Belle Arti di utilizzare gli spazi concessi dal Comune.

Durante lo sgombero è giunto sul posto anche l'assessore comunale all'Urbanistica Marco Corsini "E' un'operazione molto positiva perché da tempo intendiamo riqualificare tutta l'area dell'ex Mattatoio con un ampio progetto che ospiterà attività dell'università, dell'Accademia delle Belle Arti e del Comune".

TRA I SENZA TETTO - Ha avuto un brutto risveglio la signora Emilia, una 58enne romagnola che da un anno viveva con i suoi due cani Wisky e Rex in una roulotte proprio all'ingresso dell'area del cantiere situato alle spalle della città dell'Altra Economia. La donna ha prima dato da mangiare a vari gattini che accudisce da tempo e poi si è preparata per andar via. Gli agenti della polizia municipale  hanno trovato accampati in due container e in un'auto altre 5 persone, tutti uomini stranieri sprovvisti di documenti, che sono stati accompagnati all'Ufficio immigrazione per l'identificazione.

Tra loro un uomo africano che dormiva in auto e che prima di seguire i vigili ha voluto indossare l'abito e portare con sé la borsa da lavoro. Durante le operazione di sgombero nessuno ha opposto resistenza. E' stata anche controllata, prima di essere buttata giù dalla ruspa, una roulotte vuota con vista Gazometro, ma sicuramente abitata fino a pochi minuti prima dell'arrivo dei vigili. All'interno c'era un letto, la cucina, stereo tre documenti rubati e dell'hashish.  

[15-09-2009]

 
Lascia il tuo commento