Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Il grande sogno

di Michele Placido. Con Riccardo Scamarcio, Luca Argentero, Jasmine Trinca

 di Rosario Sparti

Nicola, un bel giovane pugliese, è poliziotto ma sogna di recitare e si trova, invece, a dover fare l'infiltrato nel movimento studentesco in forte fermento. All'università incontra Laura, una ragazza della buona borghesia cattolica, brillante e appassionata studentessa che sogna un mondo senza ingiustizie, e Libero, uno studente operaio, leader del movimento studentesco che sogna la rivoluzione. Tra i tre nascono sentimenti e forti passioni..

Traendo spunto dalle proprie esperienze personali Michele Placido trasfigura la sua giovinezza per raccontarci il suo '68, in questo racconto cinematografico presentato, tra polemiche di dubbio gusto, all'ultimo Festival di Venezia. Il film sembra ispirarsi al motto di quegli anni secondo il quale il personale è politico, infatti l'impressione è quella di trovarsi davanti una pellicola con due anime che mal si conciliano tra loro.

Da un lato la storia intima d'una passione sentimentale, alla luce della liberazione sessuale, che travolge i protagonisti, dall'altra il grande sogno collettivo d'un cambiamento della società. Se l'anima personale del film trova verità e grinta nel personaggio di Scamarcio, che per la prima volta ci regala una buona interpretazione, tutto il resto sembra mantenersi in superfice tra macchiette e stereotipi, creando una immagine del '68 sbiadita e da cinegiornale Luce.

Se modelli ispirativi si possono rintracciare ne LA MEGLIO GIOVENTU' o in THE DREAMERS, anche per l'abbondanza di nudi da parte di Jasmine Trinca, alla fine non si riesce ad accostarsi neanche a quei livelli mantenendosi sui modesti standard della fiction. Il film non fa altro che dimostrare i già noti, con l'eccezione di ROMANZO CRIMINALE, limiti registici di Placido che non riesce a concentrare nella durata del film la sua storia personale e la storia di quei giorni in cui ad una generazione parve di poter cambiare il mondo.

 



votanti: 4
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[14-09-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE