Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Skebby: la riposta all段naccettabile costo degli sms

 Se Skype è il leader incontrastato delle chiamate tramite web, Skebby si pone come obiettivo quello di ridurre il costo degli sms grazie ad un piccolo software installato sul nostro cellulare. Così come skype, gli sms inviati da skebby ad un altro utente skebby saranno pressocchè gratuiti, mentre se vogliamo inviare un sms ad una persona che non abbia installato skebby il costo sarà di soli 6cent. Ad entrambi i casi bisognerà aggiungere un solo centesimo per la connessione dati, necessaria per l’invio dell’sms. Quindi un solo centesimo per l’invio ad altri utenti Skebby e 7 centesimi nel secondo caso.
Vediamo ora nel dettaglio come funziona il software.  Basta recarsi sul sito skebby.it per ottenere una guida completa al servizio e per scaricare il programma. Sul sito vengono riportate tutte le informazione necessarie, prima fra tutte quella di configurare il vostro telefonino per la connessione dati. Durante l’istallazione del software vi sarà chiesto di scegliere una Username e una Password per gli accessi futuri.

Vengono proposti due tipi di Easy SMS


 

 

 

 

 

SMS Basic , a differenza di SMS Classic, non prevede però il riconoscimento mittente sul display.
Come per Skype è possibile comprare credito per l’invio degli sms e , sempre nella stessa pagina, è possibile calcolare il numero di sms che si possono inviare con l’importo selezionato per la ricarica.

Con Skebby è possibile anche aggiornare lo stato di Facebook o Twitter con un solo Free Sms(gratuito) e inoltre, se inviti altri amici ad iscriversi e a scaricare Skebby, si riceveranno 5 Easy Sms da inviare a chiunque.
Insomma, se tutti i nostri amici o contatti della rubrica fossero iscritti a Skebby, il costo degli sms sarebbe limitato al solo pagamento della connessione dati.  Un risparmio notevole considerando le attuali tariffe degli operatori italiani.

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

[09-09-2009]

 
Lascia il tuo commento