Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Movida, niente alcol dopo le 21 ai minori di 16 anni

da venerdì le nuove regole

La giunta capitolina ha approvato la memoria con cui si dà attuazione al protocollo siglato lo scorso 22 giugno con le associazioni di commercianti, il documento dispone il divieto di vendita di alcol ai minori di 16 anni e mira anche a contrastare rumori e risse della movida notturna romana.

Per tutti i week end fino al 20 agosto, in sei municipi di roma - I, II, VI, XI, XIIi e XX -  scatta l'ordinanza anti vetro. Undici le aree interessate dal divieto di vendita di bibite da asporto in vetro o alluminio dalle 21 di ogni venerdì.

Per il centro storico, il divieto riguarda l'area compresa tra Campo dè Fiori, piazza Farnese, piazza del Biscione, via Teatro di Pompeo, piazza delle Coppelle, via Tor Millina, piazza della Pace, via del Corallo, via dell'Anima, piazza Madonna dei Monti, via del Boschetto, via San Giovanni in Laterano.

Passando a Trastevere, non si potrà vendere alcol ai minori tra piazza San Cosimato e piazza Trilussa, a Testaccio no alla vendita in via Monte dei Cocci e vie limitrofe, a san Lorenzo nell'area compresa tra via dello Scalo di San Lorenzo, largo Passamonti, via del Verano, piazzale Cesare De Lollis, via dei Ramni, via di Porta Tiburtina, piazzale Tiburtino e via di Porta Labicana.

Tra i provvedimenti il divieto di somministrazione degli alcolici ai minori di 16 anni e l'impegno di barman solo maggiorenni; limite all'orario di chiusura delle discoteche che potrà essere prorogato fino alle 5 del mattino per i locali che si dimostreranno virtuosi; vigilantes fuori e nei dintorni delle discoteche; convenzioni con il trasporto pubblico per garantire un ritorno a casa più sicuro. Sarà una commissione a decidere, di volta in volta, quanto i locali da ballo sono virtuosi e quando è il caso di ritirare il marchio di qualità.

PUNITI I GESTORI: per quanto riguarda il divieto di vendita di alcol ai minori di 16 anni nelle discoteche è prevista la pena di una sanzione a carico del solo gestore, non del minore, la denuncia penale, sempre a carico del gestore del locale, e la revoca della proroga dell'orario di chiusura fino alle 5.

 
TAG: movida
 

[05-08-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE