Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Taxi - Campidoglio

pace fatta, intesa su legalità e trasparenza

L’accordo, sopraggiunto dopo la minaccia di uno sciopero che, se attuato, avrebbe fermato circa settemila auto bianche, è composto da otto punti che il comune dovrà attuare per combattere l’abusivismo e garantire la legalità.

In particolare, è prevista l’istituzione di una task force, della quale faranno parte tutte le forze dell’ordine, che si occuperà di individuare le irregolarità interne ed esterne alla categoria. Per tutelare operatori del settore e cittadini, le tariffe verranno esposte nei luoghi pubblici e sanzionate tutte le alterazioni di prezzi.

Saranno inoltre realizzati nuovi parcheggi, nuove corsie preferenziali e a Fiumicino verrà messo in funzione il parking per gli autonoleggiatori.

Il documento sottoscritto prevede anche l’impegno del sindaco al tavolo di confronto nazionale con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteoli, per tutelare i tassisti e gli autonoleggiatori della capitale.

Nota dolente rimane la questione delle tariffe. La proposta di stabilire un prezzo unico, che dovrebbe essere di 50 euro, per la corsa da Fiumicino a Roma, è rimasta fuori dal protocollo e sarà oggetto di lavoro per la commissione consultiva che  l’assessore alla Mobilità Sergio i, convocherà entro il 30 settembre prossimo.

Per quanto riguarda gli autonoleggiatori, l'impegno preso da Alemanno è quello di prorogare i termini del bando di gara per l'affidamento del servizio di trasporto pubblico della rete periferica di Roma al 30 settembre 2009, per consentire, dopo la pausa estiva, un ulteriore confronto con gli operatori.

Tutti soddisfatti dunque, dopo una trattativa che ha diviso a metà la categoria dei tassisti. Ora c’è da sperare che il protocollo d’intesa non rimanga solo un’intesa.

 
TAG: taxi - tassisti
 

[29-07-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE