Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Nemico pubblico

di Michael Mann. Con Johnny Depp, Marion Cotillard, Christian Bale

 di Svevo Moltrasio

Il rapinatore John Dillinger viaggia tra gli Stati Uniti durante gli anni della Depressione: tra colpi in banche, arresti ed evasioni, farà impazzire la polizia. Troverà anche il tempo d'innamorarsi, ma la storia non sarà facile..

Il nuovo film di Michael Mann arriva a tre anni dal sottovalutato MIAMI VICE: anche questa volta la critica americana non è stata particolarmente benevola e neanche gli incassi si sono rivelati all’altezza, nonostante la presenza di una star come Johnny Depp.

Mann torna agli anni 30 americani, dove impazzano criminali di ogni tipo, come il leggendario John Dillinger, autore di decine di rapine in banche e altrettante fughe dalle carceri. Insieme alla sua squadra di criminali ha dato filo da torcere alla polizia di diversi stati americani, dando vita ad un'infinita caccia. Mann svuota la pellicola di enfasi e romanticismo, tenendosi lontano dall’esaltazione dei criminali tanto cara a certo cinema hollywoodiano. Con un racconto secco, essenziale, il regista è attento a mettere in scena con la solita abilità lunghe sequenze di sparatorie – imperdibile quella di notte nel nascondiglio tra i boschi -, in cui, spesso, la polizia americana fa una pessima figura.

Questa volta pero’ Mann non riesce a rendere il racconto appassionante, colpa di una certa ripetitivita’ che finisce per lasciare l’amaro in bocca. Neanche i personaggi si segnalano per particolari caratterizzazioni, e se tra i cattivi ci si ricorda unicamente del protagonista Depp, sia il poliziotto Bale che la bella Cotillard, amante di Dillinger, rimangono un po’ nell’ombra. Solo a sprazzi si respira il grande cinema dell’autore e l'affresco storico rimane sullo sfondo.

 


Secondo te quanti euro merita??
 

[23-07-2009]

 
Lascia il tuo commento