Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Serata dedicata alla Luna

in 100.000 a piazza del Popolo

 Roma ha festeggiato la luna a 40 anni esatti dallo sbarco dell’apollo 11 sul satellite terrestre. Una serata a piazza del Popolo che ha attirato migliaia di romani, iniziata alle 21 con l’introduzione musicale del maestro Ennio Morricone e il quartetto Pessoa che hanno persentato in anteprima il brano “Infinite spaces”. Un elogio musicale allo spazio e all’infinito intervallato da suoni e rumori in assenza di gravità.

 Poi un lungo talk show intervallato dalle immagini dello sbarco del 20 luglio del ’69, le tappe della “battaglia tecnologica” tra russi e americani fino ad arrivare ai primi passi di neil amstrong sul suolo lunare.

Una serata caratterizzata dai racconti di piero angela sulle missioni spaziali e del legendario tito stagno, che la notte di 40 anni fa, tenne col fiato sospeso gli italiani.

 Un modo anche per ricordare gli eroi di quella notte; Aldrin, Amstrong e Collins, quest’ultimo portò un pò di romanita’ sulla luna, non tutti ricordano infatti che Michael Collins è nato a Roma nel 1930, in via Tevere 16, ed era tenente colonnello dell’aeronautica prima di passare alla Nasa.

Di fronte ad una grande luna virtuale, sul palco, ognuno ha poi tirato le somme su quanto ci hanno lasciato le missioni apollo: una nuova visione della terra, la consapevolezza di quanto sia fragile il nostro pianeta e di quanti passi ancora debba compiere l’uomo nella scoperta dello spazio.

La lunga notte dedicata alla luna si è chiusa con il concerto del newyorkese moby che ha presentato il suo nuovo album “Wait for me”.

 La folla di piazza del popolo ha apprezzato i brani più famosi; da “We are all made of stars” a “Porcelain”, passando per i pezzi più ballati dallo stile “house”.

MOBY IN CONCERTO

[21-07-2009]

 
Lascia il tuo commento