Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Alcol e divieti notturni

Alemanno ''meglio il protocollo del Campidoglio''

Roma si scontra con Milano. A divi­dere le due città è il divieto di vendita di alcol ai mi­nori di 16 anni. E l’ordinanza del sindaco di Milano Letizia Moratti che prevede una multa di 450 euro a chi vende bevande alcoliche agli under 16, e agli stessi teenager sorpre­si a bere, con arrivo del verbale a casa per coinvolgere le fami­glie.

Il sinda­co di Roma Gianni Alemanno, però ritiene "miglio­re" il protocollo fir­mato in Campido­glio con i gestori dei locali notturni: nes­suna multa, ma "una decisione con­cordata" che conce­de l’apertura fino al­le 5 del mattino.

"A Roma - spiega l’as­sessore al Commer­cio Davide Bordoni, sulla stesa linea del sindaco - abbiamo adottato una solu­zione che cerca di fa­re prevenzione coin­volgendo le catego­rie. Vediamo come va l’esperimento milanese, ma noi continuiamo sulla strada già intrapresa". E il delegato del sindaco al centro storico, Dino Gasperini (Pdl) ricorda che il divieto di vendita dell’alcol ai minori di 16 anni è già previsto dal codi­ce penale.

ECCO LA DIFFERENZA TRA ROMA E MILANO

La differenza tra Ro­ma e Milano viene sintetizzata da Dino Gasperini "loro vietano il consumo, noi la vendita". Per Giorgio Ciardi, delegato del sin­daco alla Sicurezza si tratta "di una sperimentazione sia a Ro­ma che a Milano: la proposta di Letizia Moratti è più d’impatto, ma poi bisogna vedere i risulta­ti".

 
TAG: movida
 

[20-07-2009]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE