Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio Sergio Aru Tosio

sentenza di secondo grado per due romeni

Sergio Aru Tosio

Condanna nel processo di secondo grado per due romeni accusati di aver ucciso, strangolandolo la notte tra il 13 e il 14 giugno del 2006, l'attore omosessuale di tv e di teatro di origine sarda Sergio Aru Tosio.

In particolare la I corte d'assise d'appello, presieduta da Antonio Cappiello, ha confermato la pena (inflitta il 9 giugno 2008 con rito abbreviato) a 18 anni di reclusione per Adrian Nicolae Grecu, mentre a ridotto a 12 quella nei confronti di Gabriel Viorel Cobzaru (nel precedente giudizio era stato condannato con rito abbreviato a 16 anni e otto mesi). L'attore fu trovato strangolato nel suo appartamento di viale Vaticano, con le mani e i piedi legati da cavi e con al collo il filo del telefono che fu usato per torcergli il collo.

Probabilmente gli stranieri lo avevano convito a farsi incaprettare per fare un gioco erotico, dopo che si erano conosciuti alcuni giorni prima. Questi però morì soffocato poco dopo. Prima di lasciare l'appartamento di Aru Tosio i romeni rovistano la casa e sottrassero un orologio Cartier, una catenina d'oro e un telefono cellulare. L'orologio e la catenina furono venduti quasi subito con un provento di circa 6 mila euro.

[15-07-2009]

 
Lascia il tuo commento