Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Autodemolitori a Roma

entro l'anno saranno spostati 60 sfasciacarrozze

L’incendio scoppiato domenica scorsa sull’Appia, in una rimessa di sfasciacarrozze, ha portato prepotentemente alla ribalta il problema dell’ubicazione di questa strutture all’interno dei centri abitati.

Per affrontare il tema, stamattina si è tenuto alla Regione Lazio, un vertice tra il subcommissario per gli autodemolitori Pierluigi De Palma e gli assessori all'Ambiente di Comune, Provincia e Regione, Fabio De Lillo, Michele Civita e Filiberto Zaratti.

Al termine dell’incontro è stato deciso di spostare entro l'anno 60 autodemolitori e, per la precisione, 32  in zona Centrale del Latte, 13 in un sito vicino Infernaccio-Muratella (evitando la riserva naturale), 9 a Osteria Nuova e 6 ad Acqua Acetosa. Nel corso della prossima settimana saranno effettuate ulteriori verifiche, ma i siti non dovrebbero subire variazioni in quanto c’è già stata una disponibilità di massima degli operatori.

L’obiettivo dunque è di dare attuazione al piano, approvato nel 2008 dai tre enti territoriali, per spostare al di fuori del  imprese di autodemolizione che attualmente operano nel centro abitato.
Secondo quanto emerso dall’incontro di stamane, entro un anno, il 50% degli operatori, che oggi vivono ai limiti della legalità con autorizzazioni provvisorie, verrà ricollocato in altre aree. In seguito potrà essere avviata anche una forte campagna repressiva per le autorizzazioni.

[15-07-2009]

 
Lascia il tuo commento