Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendio sull'Appia Nuova

bruciano migliaia di autovetture

E' stato spento domenica sera il gigantesco incendio che ha distrutto un'autodemolizione sull'Appia Nuova, in via dell'Almone. Sul posto i vigili del fuoco hanno lavorato ostacolati dallo scoppio dei serbatoi delle vetture. Nube di fumo nero si sono innalzate per più di 40 metri visibili anche dal Colosseo.

Secondo il vice comandante dei vigili del fuoco della Provincia di Roma Mauro Bergamini l'origine dell'incendio del deposito di autodemolizione "ha poco di incidentale. Molto probabilmente è di natura dolosa o colposa". Bergamini, che sta coordinando le operazioni dei vigili del fuoco sul posto, ha spiegato che "in depositi del genere sono rarissimi i casi di autocombustione, inoltre l'incendio non è arrivato neanche dalle sterpaglie circostanti. È possibile invece - ha proseguito - che qualcuno l'abbia appiccato volontariamente o che, armeggiando con dei gas vicino a qualche carcassa, abbia generato l'incendio"

 
 
L'area interessata dall'incendio è di circa 10 mila metri quadrati ed è occupata in parte da un autodemolitore e in parte da un deposito giudiziario della polizia municipale. Dunque vi si trovano carcasse ma anche auto sequestrate. In tutto mille mezzi che stanno bruciando. Per i vigili è difficile agire: le operazioni sono ostacolate dallo scoppio di serbatoi delle auto. Un vigile del fuoco è stato investito dall’onda d’urto provocata dall’esplosione di una bombola di Gpl durante le azioni di spegnimento dell’incendio nei pressi del parco della Caffarella. L’uomo è stato soccorso immediatamente dai medici del 118 presenti con un’auto medica e tre ambulanze. E’ in stato confusionale ma sta bene.

 

[13-07-2009]

 
Lascia il tuo commento